Storia e Pet Shop Boys. Post 2 di 5. John Profumo

John Profumo (per gli amici ‘Jack’), nasce a Londra nel 1915.

Di nobili origini italiane (era Barone), veniva da una famiglia ricca, studiò nelle migliori scuole londinesi, ed entrò in politica quando aveva solo 25 anni, nel 1940.
Durante la II Guerra Mondiale combatté in Nord Africa, ma al termine delle ostilità tornò in patria per proseguire nell’attività politica.
Nel 1960 divenne “Segretario di Stato per la Guerra” nel Governo presieduto da Harold MacMillan.
Durante la sua carica, nel 1963, emerse una storia del suo passato che creò un vero e proprio terremoto politico.

I fatti risalivano al 1961.

John Profumo, sposato con l’attrice Valerie Hobson, conobbe ad un party la modella Christine Keeler ed iniziò con lei una relazione segreta che durò alcuni mesi.
Il problema non era tanto il comportamento adulterino di Profumo, quanto il fatto che la Keeler contemporaneamente frequentava (all’insaputa di Profumo) Eugenij Ivanov, funzionario dell’ambasciata sovietica ma che si presumeva fosse una spia russa (ricordiamo che ci si trovava nel pieno della “guerra fredda”, che contrapponeva le Nazioni in orbita USA a quelle in orbita URSS).

Fu abbastanza evidente, anche se mai pienamente provato, che Ivanov “usasse” la Keeler per carpire informazioni segrete da Profumo (che ricordiamo fosse in quel periodo “Segretario di Stato per la Guerra”).
La stessa Keeler, durante alcune interviste, sembrò ingenuamente confermare questa ipotesi.

Quando lo scandalo venne a galla, Profumo nel marzo 1963 parlò alla Camera dei Comuni minimizzando il suo coinvolgimento con la Keeler.
Tuttavia 3 mesi dopo, quando emersero varie prove sulla sua relazione extraconiugale e sulla contemporanea frequentazione della Keeler con Ivanov, Profumo si dimise.
Sul fatto che Ivanov fosse davvero una spia, tuttavia, c’erano solo molti sospetti ma nessuna prova.

Allo ‘Scandalo Profumo’ fu dedicato il film ‘Scandal’ del 1989.

I Pet Shop Boys hanno dedicato alla vicenda la canzone “Nothing Has Been Proved” (“Nulla fu provato”), che compare (cantata da Dusty Springfield) anche nella colonna sonora del film.

Questa voce è stata pubblicata in blog life, musica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Storia e Pet Shop Boys. Post 2 di 5. John Profumo

  1. Vittorio ha detto:

    se capitasse il medesimo fatto in italia, il politico coinvolto negehrebbe l’evidenza e la camera lo salverebbe con votazione a scrutinio segreto

    Piace a 1 persona

  2. gaberricci ha detto:

    La Guerra Fredda ha sempre avuto un lato grottesco…

    Piace a 1 persona

  3. silvia ha detto:

    Credo che sia ordinaria amministrazione ormai….ogni tanto si viene a sapere di uno scandalo simile…ogni tanto ammazzano qualcuno, ma della maggior parte non si viene a sapere niente 😉

    "Mi piace"

  4. Massi Tosto ha detto:

    Una stranissima storia quella di profumo

    Piace a 1 persona

  5. francescodicastri ha detto:

    Sottotitolo: tira più un etc etc

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...