Racconto estivo #5 su 10. “Il racconto della nonna”

“Ti ho mai raccontato…”

“… di quando, nonna, tu avevi circa 30 anni, ed era una mattina d’autunno…”

“…era ottobre, mi ricordo benissimo, e faceva davvero freddo. Non freddo da neve, ma freddo perché non avevamo i vestiti adatti.
Io avevo un maglione che mi aveva regalato mia zia, ma ai piedi tutti in famiglia avevamo delle scarpe con le suole di cartone, spesso bucate. Ah, voi non sapete come ci si sentisse. Non vedevo l’ora di rientrare per scaldarmi i piedi accanto al focolare della cucina.
Ma ero in fila per il pane, con tuo zio Enzo in braccio, nato da poco. Piccolo e infreddolito, gli alitavo sul nasino per riscaldarlo.
Mi diedero solo una razione di pane, una a testa era la regola, e ne chiesi una anche per Enzo. “Ma se avrà 2 mesi di vita, come fa a mangiare il pane?”.
Supplicai il soldato, ed ebbi una pagnotta in più.
Nella via di ritorno, in compagnia delle mie cugine, la più grande paura della mia vita. Una squadriglia di aerei tedeschi arrivò preceduta dalla sirene di all’erta, e noi ci rifugiammo in chiesa. Caddero due o tre bombe, una delle quali distrusse il ponte che dovevamo attraversare. Due ore dopo il cessato allarme intravidi tuo nonno dall’altra parte del canale, il quale mi gridò che ci avrebbe raggiunto con il carretto passando da nord. Arrivò un’ora dopo e ci portò tutte a casa, con Enzo che finalmente aveva smesso di piangere.
Te l’avevo mai raccontato?”

“No, nonna, non me l’avevi mai raccontato”

 

[è vietata la copia anche parziale senza autorizzazione scritta]

Questa voce è stata pubblicata in Racconti brevi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Racconto estivo #5 su 10. “Il racconto della nonna”

  1. Vittorio ha detto:

    a distanza di tanti anni gli echi della guerra sono ancora vivi

    Piace a 1 persona

  2. Madved, ritagli di tempo ha detto:

    Che carino

    Piace a 1 persona

  3. silvia ha detto:

    molto carino 🙂

    Piace a 1 persona

  4. lali1605 ha detto:

    Anche la mia nonna raccontava della guerra e del fascio….bellissimo…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...