Racconto estivo #6 su 10. “La prima volta”

Jenny non l’aveva ancora fatto, e si sentiva imbarazzata.
Ne parlava spesso con le amiche, alcune di loro erano già andate a letto con il proprio ragazzo, altre no e si erano magari “arrangiate” in un altro modo.
Nei suoi pensieri, lei sognava di poterlo fare con un ragazzo di cui si fosse sentita sicura, non solo a livello affettivo. Voleva essere certa che fosse quello giusto. Le sue amiche, quelle già “emancipate”, la pensavano come lei, ma erano già altrettanto sicure di aver trovato la persona giusta e quindi l’avevano preceduta, ed anzi rassicuravano Jenny sul fatto che Max fosse un bravo ragazzo, e che comunque anche lei aveva una voglia matta di fare sesso con lui, ed insomma… erano già 8 mesi che stavano insieme!

E così Jenny si concesse, con gioia ed entusiasmo, scoprendo un piacere che prima non aveva mai conosciuto.

Al pub due sere dopo con le amiche raccontò tutto, vincendo qualche imbarazzo, e le girls furono davvero contente per lei.
A metà serata andò in bagno ed una volta uscita dalla toilette riconobbe la voce di Max, anch’egli presente nel locale con i suoi amici.
Rimase nascosta ad ascoltare.
Le parole che riconobbe chiaramente furono “sverginata”, “sangue” e “troia”, seguite da enormi risate da parte di tutti.
Tornò in bagno e si mise a piangere.

 

[è vietata la copia anche parziale senza autorizzazione scritta]

Questa voce è stata pubblicata in Racconti brevi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

27 risposte a Racconto estivo #6 su 10. “La prima volta”

  1. Vittorio ha detto:

    scrisse su di un muro “libero, disponibile e passivo” seguito dal numero di cellulare di max

    Piace a 2 people

  2. Povera Jenny. Ma sono ancora così i maschietti? A parte che non credo che Jenny abbia avuto un’esperienza entusiasmante con un adolescente.

    Piace a 1 persona

  3. silvia ha detto:

    Purtroppo passano gli anni, cambiano le generazioni, ma il cervello di molti ragazzi in una fascia d’età si rifiuta proprio di lavorare!

    Piace a 1 persona

  4. Lu {pandored73} ha detto:

    Ma era Jenny la tennista?

    Piace a 1 persona

  5. lali1605 ha detto:

    Bel racconto Andrea,devo decidermi a postare a pezzi il mio chissà se sarà bello come il tuo. Chissà se vi piacerà….

    Piace a 1 persona

  6. lali1605 ha detto:

    Richiama un pó i miei precedenti ma l’ho arricchito…

    Piace a 1 persona

  7. francescodicastri ha detto:

    Per fortuna noi maschi non siamo tutti fatti così

    Piace a 1 persona

  8. Madved, ritagli di tempo ha detto:

    Povera

    "Mi piace"

    • Kikkakonekka ha detto:

      Cavolo, questo commento era finito in spam.
      Volevo trasmettere una sensazione di profondo disagio, di disperazione, un vero sogno infranto in modo quasi tragico.
      Ma non ero certo che i termini usati avrebbero suscitato la giusta reazione da parte del lettore, temevo di ottenere l’effetto opposto.
      Un racconto che avevo ‘paura’ di pubblicare, e che ho tenuto chiuso nel cassetto per anni.

      "Mi piace"

  9. Topper Harley ha detto:

    Storie vere purtroppo…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...