Dieci alla decima: le mie 10 canzoni di Madonna preferite

Il giorno 10 di ogni mese, pubblico una personale classifica riguardante argomenti molto differenti tra loro. Spesso parlo di musica, ma ho parlato anche di sport, di cibo, di vacanze e di quant’altro mi potesse passare per la testa.
Questo mese la mia classifica riguarda le canzoni di Madonna, una cantante che ha certamente lasciato il segno nell’ambito musicale degli ultimi decenni.

Non l’ho mai idolatrata, non ho mai avuto un suo poster in camera, ma l’ho sempre ammirata per la sua testardaggine e per la sua capacità di sapersi sempre avvalere dei migliori musicisti, produttori ed arrangiatori del momento.
Ho moltissimi suoi dischi, pur arrivando a criticarla tutte le volte in cui ha voluto mettere davanti la provocazione rispetto alla musica.
Il progetto “Erotica”, per capirsi, non mi è mai piaciuto. Voler a tutti i costi provocare il pubblico con nudità e atteggiamenti al limite della decenza è stato per me quasi un tradimento, perché faceva passare in second’ordine la musica, che per uno amante delle 7 note come me è e deve rimanere l’obiettivo di qualsiasi cantante.
Allo stesso modo non mi piace ora: vuole fare la sexy a 61 anni, e decisamente non ci riesce. Vuole ancora provocare per sembrare una ventenne, ma si sta creando una immagine che ormai non le si addice più.

Però come cantante è sempre stata brava, pur se non dotatissima. Non parlo solo di dischi venduti, ma di qualità degli stessi. Quando di collabora con Nile Rodgers, Patrick Leonard, Shep Pettibone, William Orbit, Mirwais, Mark “Spike” Stent, Stuart Price, Craig Armstrong, Timbaland… in pratica i migliori in assoluto (insieme a tantissimi altri che ora non cito), il risultato musicale non può che essere eccellente.

Non è stato facile fare una classifica dei suoi 10 brani che preferisco.
Innanzitutto lei ha interpretato decine/centinaia di canzoni. E poi è sempre difficile saper valutare bene un brano: mi piace perché ha avuto un enorme successo, o mi piace sul serio più degli altri?
Dalla mia Top 10 restano fuori molte canzoni di Madonna famosissime: “Material Girl”, “Papa Don’t Preach”, “Ray of Light”, “Like a Virgin”, “La Isla Bonita”, “Crazy for You”, “Express Yourself”, “Secret”, “Who’s That Girl”, “Die Another Day”, “Deeper and Deeper”, “Nothing Really Matters” e tante altre.
D’altronde la mia è una classifica personale, no?

#10 “American Life”
La critica ha sempre stigmatizzato questa canzone, definendola “brutta” e “poco sincera”, laddove Madonna nel testo si lascia andare a riflessioni personali riguardo la vita in generale, la religione, la politica.
Ma a me non dispiace, l’ho sempre ascoltata volentieri cantandoci sopra e sbagliando le parole.

#9 “American Pie”
Una cover, ma particolarmente ben riuscita, ne ho parlato anche recentemente nella mia consueta rubrica “Saturday Pop“.
Poco da aggiungere, se non il fatto che Madonna canta in questo brano in modo perfetto, e la canzone in sé è davvero superlativa.

#8 “Hung Up”
Si tratta del brano più recente incluso in questa mia classifica, pur avendo anche lui ormai già 14 anni. Mi piace il campionamento tratto da “Gimme! Gimme! Gimme!” degli Abba e il ritmo dance ed elettronico in esso.
Canzone che evidentemente non piace solo a me: con 12 milioni di copie vendute è ad oggi il singolo più venduto di Madonna.

#7 “The Look of Love”
Canzone “minore” di Madonna, passata quasi sotto traccia. Presente nella colonna sonora del suo film “Who’s That Girl”, si tratta di una canzone lenta che mi ha sempre provocato la pelle d’oca.
Il critico musicale Don Shewey del mensile “Rolling Stones” scrisse: “”The Look of Love” ti prende al punto da farti pensare alla tua vita ed a dove essa ti stia portando”.

#6 “Live To Tell”
L’ho risentita alla radio proprio pochi giorni fa. Da brividi, specialmente quando c’è lo stacco finale con il silenzio e la ripresa delle parole.
Canzone che ho sempre amato tantissimo, e che ho ascoltato decine di volte durante i miei frequenti momenti giovanili di solitudine.

#5 “Vogue”
La moda del “Vogue” (arte di ballo contemporanea) durò poco, ma a me affascinava: ballerini che assumono pose o movenze da “modelli”, e musica elettronica di sottofondo.
Ne parlai anche qui e qui.
Ho sempre adorato la parte “rap” del brano, con cui Madonna celebra alcuni miti di Hollywood.

#4 “Keep It Together”
Brano forse minore, neppure pubblicato come singolo in Europa. Ma a me è sempre piaciuto, sia musicalmente che come testo, dato che invita a tenere ben saldi i valori familiari, anche durante i periodi più difficili.
Avevo il CD singolo di importazione (“Keep It Together” venne pubblicato solo in USA e Giappone) ma non lo trovo più. Dove cavolo l’avrò nascosto?

#3 “Like a Prayer”
Madonna all’apice. Una canzone straordinaria, un video che fece scalpore, un successo planetario, prima praticamente ovunque.
Pop, rock, dance e gospel si fondono dando vita ad un brano come al solito non del tutto apprezzato dai soliti bacchettoni.
Ne vennero pubblicati anche parecchi remix (chi mi conosce sa che adoro l’arte del remix) tutti di primissimo livello, alcuni dei quali adatti anche all’ambiente da discoteca.

#2 “Frozen”
Non posso che adorare questa canzone, che ha contribuito non poco a far scoccare la scintilla tra me e Patrizia (MDM: Mia Dolce Metà).
Ne parlai qui.
Canzone cui voglio bene e cui sono profondamente grato.
Ed è anche una canzone molto bella.

#1 “Into the Groove”
Una canzone simbolo.
Simbolo di quando ero giovane.
Simbolo delle mie prime uscite in discoteca.
Simbolo dei miei primi approcci con le ragazze.
Simbolo dei primi dischi che iniziavo a comperarmi.
Simbolo di una epoca in cui sognare non era reato, in cui la vita ti appariva rosea, in cui non vedevi l’ora di uscire con gli amici e poi non rivedevi l’ora di tornare a casa.
Simbolo dei bei tempi che non torneranno più.

 

Questa voce è stata pubblicata in dieci alla decima e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

32 risposte a Dieci alla decima: le mie 10 canzoni di Madonna preferite

  1. Vittorio ha detto:

    madonna mi piaceva agli esordi, poi smpre meno. eccetto vogue, che ritengo una genialata

    Piace a 1 persona

  2. Il voler sembrare delle ventenni a tutti i costi credo che sia una “malattia” di tante, troppe donne dello spettacolo… Invecchiare bene è difficile, specialmente per una donna. Alcune però ci riescono, un esempio che mi viene in mente è Virna Lisi.
    Delle canzoni che hai elencato, alcune non le conosco, approfitterò dei link che hai inserito per scoprirle! Frozen però la conosco, anche a me è piaciuta molto.

    Piace a 1 persona

  3. Misteryously ha detto:

    A me è piaciuta solo per un po’ poi mi ha stufata

    Piace a 1 persona

  4. tramedipensieri ha detto:

    Tutte belle ma Frozen…mi piace di più, compreso il video 🙂

    Piace a 1 persona

  5. francescodicastri ha detto:

    Intanto, grazie.
    Io avevo il poster in camera e sono stato a due suoi concerti, entrambi nell’87, a due giorni di distanza uno dall’altro (era il famoso Who’s That Girl Tour).
    Fondamentalmente sono d’accordo con te e con la tua classifica, anche perché di brani belli ne ha fatti più di dieci, quindi qualunque classifica sarebbe opinabile.
    Ti scrivo la mia:
    10. Lucky star
    9. Papa don’t preach
    8. Like a virgin
    7. Cherish
    6. Into the Groove
    5. Like a prayer
    4. Live to tell
    3. Crazy for you
    2. Frozen
    1. La Isla Bonita
    Fuori classifica Vogue, che non mi piace, ma ogni volta che la sento mi viene voglia di ballare.
    Per me Madonna è la dimostrazione che anche se non sai cantare, né ballare, né altro (al debutto era imbarazzante), puoi diventare lo stesso una pop-star. E quindi, traslando il discorso in altri ambiti, con la volontà si possono ottenere risultati che con le sole capacità non avresti mai raggiunto.
    Anche a me non piacciono gli eccessi, diciamo che a lei sono perdonabili (da me, of course).
    L’ho vista ultimamente e quando è successo ho cambiato subito canale, perché non voglio sostituire il ricordo della mia Madonna con questa degli ultimi tempi.

    Piace a 1 persona

  6. Sara Provasi ha detto:

    Frozen è quella che ricordo di più, andava quando ero piccola! 😁

    Piace a 2 people

  7. Massi Tosto ha detto:

    Le ho sempre preferito Cindy Lauper

    Piace a 2 people

  8. silvia ha detto:

    Al di là dei gusti personali è indubbiamente una vera professionista per la determinazione, la cura personale che ha sempre messo nei suoi concerti fino ad arrivare al perfezionismo.
    Mi è sempre piaciuta, anche se nemmeno io ho mai stravisto per lei 😉
    Buona serata.

    Piace a 1 persona

  9. Neogrigio ha detto:

    La isla bonita, Cherish, Like a vergin e Who’s that girl secondo me sono gravi mancanze nella tua top 10. La mia preferita in assoluto è Like a prayer: meravigliosa!

    Piace a 2 people

  10. Lu {pandored73} ha detto:

    Oggi quaranta anni fa andava in onda l’anime di Lady Oscar. Altroché!

    Piace a 2 people

  11. Pingback: Letture per il weekend – VITAINCASA

  12. La mia preferita è facile: “Holiday”! 😁

    Piace a 1 persona

Rispondi a La strega spritzettara Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...