Dieci alla decima: i miei 10 dolci preferiti

Il giorno 10 di (quasi) ogni mese, pubblico una personale classifica riguardante argomenti molto differenti tra loro.
Spesso parlo di musica, ma ho parlato anche di sport, di cibo, di vacanze e di quant’altro mi potesse passare per la testa.
Questo mese ho deciso di elencare i miei 10 dolci preferiti.

#10 Bigné

Il caro, vecchio, semplice bigné alla crema. Non fritto, senza fronzoli, ottimo nella sua semplicità.

#9 Crema catalana

A patto che venga fatta con tutti i crismi, con la giusta “caramellatura” della superficie. Mi è capitato di assaggiarne di pessime, prive della “crosticina” caramellata, che è un tratto distintivo di questo ottimo dolce “al cucchiaio”.

#8 Fregolotta

La torta fregolotta (detta anche “sbrisolona” o “rosegota”), tipica della cucina veneta, è una torta molto semplice, dall’aspetto a volte irregolare, che per mangiarla bisogna di fatto spezzarla, dato che è impossibile da tagliare in modo netto.
A base di ingredienti semplici (farina, zucchero, panna, burro, mandorle, scorza di limone), ne vado matto sin da bambino.

#7 Pinza

Altro dolce tipico veneto, che mia mamma preparava spesso.
Mia mamma faceva la “pinza” utilizzando il pane del giorno prima, aggiungendo farina, zucchero, uova, uvetta, canditi e semi di finocchio.
Pur essendo “veneta”, è una torta che non si trova facilmente in giro, e che anche in casa pochi preparano.
Peccato.
Mi resta il ricordo di un sapore inequivocabile, anche per la grande maestria culinaria di mamma.

#6 Krapfen

Per molti anni, da ragazzo, io e gli amici la domenica mattina eravamo soliti uscire da messa e correre immediatamente alla vicina pasticceria per comperarci un krapfen, ripieno di marmellata.
Da “grandi”, al mare a Cesenatico, attendevamo invece che venissero sfornati i primi krapfen alle 2:00 di mattina, presso il forno.
Il krapfen caldo è davvero sublime, oltre che poco dietetico.

#5 Panettone/Pandoro

A pari merito, senza distinzione.
Dolci tipici natalizi, mi piacciono entrambi nella loro formulazione classica, senza creme di varia natura al loro interno, e – per quando riguarda il panettone – con uvetta e canditi nell’impasto e con le mandorle sulla copertura. Non posso vedere chi, in modo certosino, toglie dalle fette uvetta e canditi “perché non mi piacciono”.

#4 Saint Honorè

Una delle mie torte preferite, ordinata appositamente per me e gli invitati al mio recente 50° compleanno.
Ne ho sempre apprezzato tantissimo la composizione, con la farcitura a base ci crema, con la panna sulla superficie ed i bignè caramellati come guarnizione.

#3 Tiramisù

Semplicemente lo adoro, nella sua forma classica. In TV (ed in qualche ristorante) lo si trova in forma “personalizzata”, senza caffè, senza savoiardi, in forma “destrutturata”, con la panna.
No.
Il Tiramisù è buono se lo fate come ricetta comanda, con mascarpone, savoiardi, caffé, rosse d’uovo, marsala e spolverata di cacao.
Stop.

#2 Frittella allo zabaione

Non è giusto che uno dei miei dolci preferiti in assoluto sia reperibile solamente durante il periodo di Carnevale.
Farò una raccolta di firme per una legge che regoli l’obbligatorietà di produzione e consumo della frittella allo zabaione per tutti i 12 mesi dell’anno.

#1 Crostata alla marmellata

Nessun dolce è paragonabile alla crostata che faceva mia madre in casa.
Preparava lei la pasta frolla, e pure la marmellata era fatta da lei.
La nostra dispensa era piena di barattoli di marmellata etichettati con giorno/mese/anno di preparazione, e tipo di marmellata: mele, albicocche, pere, arance, angurie…
Un dolce che non potrò mai più assaggiare, ma che rimane nei miei più “dolci” ricordi.

Questa voce è stata pubblicata in dieci alla decima e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

47 risposte a Dieci alla decima: i miei 10 dolci preferiti

  1. annaecamilla ha detto:

    Ma che bontà è l’Italia delle meraviglie! Qui solo schifezze. Ahhh comunque ieri pomeriggio ho fatto due crostate alla marmellata di fragole😋😋😋😋😋

    Piace a 2 people

  2. A parte la numero 7 che non conosco, come darti torto? Metterei anche la millefoglie, mia preferita. Il bombolone alla crema che si fa anche sulla costa abruzzese è sublime quando è ancora caldo.

    Piace a 1 persona

  3. Vittorio ha detto:

    Perché fare una classifica? Tutti al primo posto e giù di mandibole

    Piace a 4 people

  4. Lu {pandored73} ha detto:

    La crostata di noci della nonnina. Ma mancata la seconda, sparita pure la prima e nessun erede osa farla. Impareggiabile ricordo.

    Piace a 1 persona

  5. silvia ha detto:

    A parte la Pinza che non conosco, i Krapfen e le frittelle allo zabaione perché preferisco non fare cose fritte, gli altri li ho fatti tutti 😉

    Piace a 1 persona

  6. Neogrigio ha detto:

    io per i dolci non ci tiro tanto, ma devo dire che ce ne stanno alcuni che mi fanno letteralmente impazzire, che so, la setteveli, il semifreddo alle mandorle….

    Piace a 1 persona

  7. Misteryously 🕶 ha detto:

    Te li cedo non amo i dolci…😀👍

    Piace a 1 persona

  8. Joker ha detto:

    Il primo posto è identico. Crostata marmellata, però rigorosamente all’amarena. 😜

    Piace a 1 persona

  9. francescodicastri ha detto:

    Panettone e pandoro possono convivere! O uno, o l’altro! 😉

    Piace a 1 persona

  10. gaberricci ha detto:

    Non amo particolarmente i dolci… ma con crema catalana e tiramisù mi hai comprato!:-)
    (Amo molto anche i “cecamarini”, come si chiamano dalle mie parti quelle che tu chiami frittate allo zabaione… dove devo firmare?)
    (Come si fa la pinza?)

    Piace a 1 persona

  11. wwayne ha detto:

    Nel mio caso cheesecake forever! 🙂

    Piace a 1 persona

  12. Sara Provasi ha detto:

    Non posso mangiarli! 😭 ma mi faccio comunque una torta base “all’acqua”, tipo muffin come consistenza, e vario sempre gusti e farciture!
    Però mi piace un sacco vedere su internet i video degli chef sui dolci classici… vorrei provare i macaron!

    Piace a 1 persona

  13. Rossatinta ha detto:

    Ah che bel post.
    La crostata alla marmellata (mia, ovviamente) se e sottolineo se mi vien bene (cosa piuttosto rara) è qualcosa di sublime, non faccio per vantarmi. Marmellata di pesche zenzero e cannella, per inciso.
    Mi interessa parecchio la pinza. Non la conosco, andrò a cercarmi la ricetta.

    Piace a 1 persona

  14. Paola Bortolani ha detto:

    Un bel post! Sono certa che la crostata della tua mamma fosse insuperabile. Vado a cercare la ricetta della pinza, visto che è antispreco 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi a Lu {pandored73} Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...