Le perle di Achille

Avere un collega come Achille è stimolante, perché ha la capacità di sorprenderti con cazzate e balordaggini sempre nuove, in ogni campo dello scibile umano.
La sua ultima strampalata osservazione è di carattere strettamente musicale.

Achille ascolta qualsiasi tipo di canzone, a patto che sia di Vasco.
Achille compera ancora i dischi, a patto che siano di Vasco.
Achille frequenta i concerti, a patto che a cantare ci sia Vasco.

Lui adora Vasco.
E fin qui nulla di male.
Però… due cose.

Prima cosa.
Lui adora Vasco, dice di conoscere qualsiasi canzone di Vasco, ma se gli parli di un “Lato B” qualsiasi, o di un remix, di qualche versione dal vivo, o di un inedito incluso in qualche raccolta, lui non sa di cosa tu stia parlando.
Se gli dici che “Gli spari sopra” è una cover, lui a spada tratta dirà che ti sbagli, e che la canzone è stata scritta da Vasco, anche se non è vero.
E molti esempi ancora.
In pratica crede di sapere, ma non sa.

Seconda cosa.
Lui adora Vasco, e TUTTI gli altri cantanti sono delle merde.
Non è che dica, o riconosca, la bravura anche interpretativa di altri cantanti o gruppi musicali: per lui sono tutti commerciali, privi di talento, stonati, incapaci, presuntuosi, truffatori. Tutti, tranne Vasco, ovviamente.
Di più: quando sente nominare, per esempio da noi colleghi, qualche nome “nuovo”, lui lo denigra immediatamente, pur senza conoscere minimamente il cantante o il gruppo di cui si sta parlando.

Quest’anno, per esempio, è andato avanti per mesi (ripeto: per mesi) a prendere per il culo la povera Giusy Ferreri rea, a suo dire, di avere una voce che a lui non piace, di essere piccola e brutta (parole sue), e di cantare canzoni orrende.
Fatto sta che la settimana scorsa lo sentiamo in corridoio canticchiare una canzone.
Gli chiediamo che canzone fosse e lui dice di non conoscere il titolo, che sarà qualche cantante poco conosciuta, ma che a lui questa canzone piace da matti, la sentiva questa estate al mare e gli faceva buonumore, e ancora oggi ogni volta che la sente alla radio poi la
canticchia tutto il giorno.

Per la cronaca si tratta di “Jambo”, cantata da Giusy Ferreri.
Ma lui non lo sa.

Questa voce è stata pubblicata in Le perle di Achille e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Le perle di Achille

  1. Misteryously ha detto:

    Bello

    Piace a 1 persona

  2. Vittorio ha detto:

    vi va ancora bene
    pensa se achille ascoltasse solo canti gregoriani del cinquecento

    Piace a 2 people

  3. bortocal15 ha detto:

    questo tuo Achille è una metafora vivente, preziosa.

    non è che ama anche Salvini alla stessa maniera, per caso? ahah

    Piace a 1 persona

  4. Massi Tosto ha detto:

    Achille The Great 😂😂😂

    Piace a 1 persona

  5. wwayne ha detto:

    Fagli ascoltare questa, non potrà dire che è una merda:

    "Mi piace"

    • Kikkakonekka ha detto:

      Federica Carta esce da amici.
      Achille da anni dice che tutti quelli che escono da amici sono delle m***e.
      Temo che il suo commento non sarebbe positivo.

      Sarebbe bello invece fargli sentire la canzone di Emma scritta da Vasco, e chiedergli una opinione senza ovviamente dirgli che è scritta da Vasco (tanto lui non lo sa).

      "Mi piace"

  6. francescodicastri ha detto:

    Grande Achille, non dirgli che il 15 giugno da me c’è Vasco

    Piace a 1 persona

  7. Sara Provasi ha detto:

    Uaaah, meraviglioso! Ogni perla su Achille è peggio della precedente! 😀
    Ma anch’io non tollero giusy ferreri xD

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...