Saturday Pop on Sunday. KLF: “3 A.M. Eternal”

Abbiamo conosciuto ieri i KLF.
Per comprendere meglio il post odierno vi invito a leggere quanto scritto ieri.

I KLF, duo inglese di musica “acid house”, diventano famosissimi tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, non solo per i loro dischi, ma anche per una serie di iniziative e di comportamenti che di fatto frantumano il concetto di “arte musicale”, arricchendola con un vocabolario ed una iconografia molto personale.
In Inghilterra vengono definiti “pranksters” (beffardi), ma con una intelligenza di fondo davvero sopraffina e sorprendente.

Il loro primo vero album come KLF (in carriera utilizzeranno anche altri pseudonimi, nel 1988 arrivano al 1° posto in classifica con il disco “Doctorin’ the Tardis” e loro si fanno chiamare “The Timelords”) è “The White Room” del 1991.
L’album è preceduto dal singolo “What Time Is Love?” che viene pubblicato e ri-pubblicato ben 3 volte, con variazioni di titolo, di arrangiamenti e con sempre nuovi video musicali.

Ma il 1° posto in classifica i KLF lo raggiungono con “3 A.M. Eternal”, che lancia i KLF a diventare, nel 1991, addirittura la band che vende più dischi al mondo. Un successo straordinario.
Per “3 A.M. Eternal” la stampa specializzata conia il termine “Stadium House” perché in essa vi sono cori e suoni che richiamano ad un concerto dal vivo all’aperto.
I KLF pubblicheranno una sorta di “trilogia” di brani in versione “Stadium House”, aggiungendo a “3 a.m. Eternal” i singoli “Last Train to Trancentral” e “America: What Time Is Love?”, i quali a loro volta arriveranno ai primissimi posti delle classifiche mondiali.

Punto di forza di “3 a.m. Eternal” sono il sound elettronico, l’uso molto particolare delle chitarre elettriche ed il rap di Ricardo da Force.
La critica osanna ed esalta il brano a pieni titoli.
Record Mirror: “pura trance”, “atmosfera e risonanza simile a una cattedrale”, “una magnifica bestia pulsante che combina elettronica e calore corporeo”.
New Musical Express: “brano potentissimo”.
The Guardian: “capolavoro pop epico”.
Gavin Report: “magia della produzione”, “altamente originale”, “video a dir poco eccezionale”.
La mia opinione? Un capolavoro della musica house di quel periodo.

KLF
3 A.M. Eternal
12″
Anno: 1991
Casa discografica: KLF Communications
Numero di catalogo:KLF 005X

A “3 A.M. Eternal” (Live At The S.S.L.)
B “3 A.M. Eternal” (Guns Of Mu Mu)

“3 A.M. Eternal” ottiene un successo talmente vasto da rendere i KLF ospiti d’onore ai “Brit Awards” del 1992, dove le aspettative sulla loro esibizione dal vivo sono altissime, vista la spettacolarità dei loro video e dei loro concerti.
Ma i KLF, ormai lo abbiamo capito, non seguono l’onda, non danno retta alla industria discografica, non ragionano con il senso comune.
Ci si aspettava i KLF con tastiere elettroniche, con il rapper Ricardo da Force, con i cori.
Ed invece i KLF si presentano sul palco affiancati dal gruppo punk-metal “Extreme Noise Terror”, di fatto “sbriciolando” la canzone che diventa, se avete voglia di vedere il video dell’evento, volutamente inascoltabile.
Drummond (uno dei due KLF) si presenta in scena con stampella e zoppicante, gli Extreme Noise Terror urlano come degli ossessi, l’esibizione è a dir poco oltraggiosa se si considera che alla fine lo stesso Drummond estrae un’arma e “spara” a salve sopra la folla che applaude senza capire cosa stia succedendo.
L’esibizione è volutamente “autodistruttiva”, ma pianificata nei minimi particolari. Guardatela per rendervene conto.

Al termine della performance i KLF annunciano il “ritiro immediato” dal mondo musicale. Tutti pensano che si tratti di un’altra delle loro bizzarre idee, ed invece fanno ritirare dai negozi tutti i loro dischi e negano ancora oggi alle case discografiche ed ai servizi streaming (tipo Spotify) la stampa e la diffusione delle loro canzoni, rinunciando a valanghe di soldi. Nelle fiere del “disco usato e da collezione” i dischi dei KLF hanno tutti quotazioni da medio-alte ad altissime.
Pazzi e geniali.

Questa voce è stata pubblicata in saturday pop e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Saturday Pop on Sunday. KLF: “3 A.M. Eternal”

  1. La Grazia ha detto:

    Ogni volta che cerco di capire la musica che ascolti arriva mio figlio e mi strappa il telefono suo
    A lui piace qualsiasi cosa hai messo finora che si sappia è un tuo fan di sabato di domenica sempre

    Piace a 1 persona

  2. Vittorio ha detto:

    Un video dal l’atmosfera dark con un po’ di Gotham e un po’ di kkk.

    Piace a 1 persona

  3. silvia ha detto:

    Buona domenica, assolutamente fuori dal mio genere 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...