“OK”

Nel linguaggio giornalistico americano del XIX Secolo le abbreviazioni iniziarono ad essere una prassi.
Per esempio si usava la sigla “KG” – che stava per “know go” – ma che voleva significare “No Go” (con l’ortografia volutamente sbagliata).
Al tempo lo si trovava divertente, così come oggi usiamo LOL (“laughing out loud” / “ridendo forte”) o OMG (“Oh my God”, forte sorpresa).

Era il 23 marzo 1839 quando, sul quotidiano Boston Morning Post, comparve per la prima volta (a firma del redattore Charles Gordon Greene) la sigla “OK”, che voleva essere un richiamo ironico (ed anche in questo caso con l’ortografia volutamente sbagliata) di “All Correct”, travisato in “Oll Korrect”, da cui “OK”.
“OK” piacque, pareva una abbreviazione spiritosa, e riapparve in un altro articolo del Boston Morning Post tre giorni dopo.
Entro la fine del 1939 “OK” apparve anche in altri quotidiani: Boston Evening Transcript, New York Evening Tattler e Philadelphia Gazette.
Ma non bastava questo per farne una sigla virale e comunemente accettata.

A dare una spinta decisiva al suo utilizzo contribuì in maniera determinante l’8º Presidente degli Stati Uniti d’America, Martin Van Buren.
Eletto Presidente nel 1837, iniziò nel 1840 la campagna per la rielezione.
Van Buren, nato e cresciuto a Kinderhook (piccolissima cittadina nello Stato di New York), era proprio soprannominato “Old Kinderhook”, tant’è che i suoi sostenitori iniziarono a formare in tutti gli Stati Uniti gli “OK Clubs”, per supportare la sua rielezione.
Non solo: furono proprio loro, i sostenitori di Van Buren, a creare lo slogan “Vote for OK”, con riferimento alla sua città natale ed al suo soprannome.

Nel frattempo, nel New York Morning Herald, veniva preso in giro un altro uomo politico del tempo, un certo Andrew Jackson, e con una satira al tempo molto apprezzata si diceva che egli fosse convinto che “ole kurrek” fosse il modo giusto di scrivere “all correct” e che per questo motivo egli firmasse i documenti che lo riguardavano proprio con “OK”.

Van Buren non venne rieletto, ma la sigla “OK” che lo accompagnava contribuì in modo decisivo a sdoganare la sigla “OK” nel linguaggio parlato, anche grazie all’uso sempre più ampio da parte dei quotidiani locali e nazionali.


Martin Van Buren


Una vignetta dell’epoca


Boston Morning Post del 23 marzo 1839


Altra immagine del Boston Morning Post del 23 marzo 1839


Diffusione di OK

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a “OK”

  1. Vittorio ha detto:

    sapevo che ok fosse l’abbreviazione di zero killed scritta nei resoconti di sortite militari

    so anche che il gesto dell’ok come lo conosciamo noi, e cioè il cerchio fatto con indice e pollice, in germania è un insulto

    Piace a 3 people

  2. Non si conosce bene l’origine, ci sono mille versioni. Però it’s ok to be ok… 😄

    Piace a 1 persona

  3. Paola ha detto:

    ci sono varie interpretazioni da cosa so per me è ok

    Piace a 1 persona

  4. La Grazia ha detto:

    e io che credevo che ok fosse il linguaggio dei segni con pollice e indice uniti a fare la O e le altre dita la K

    Piace a 1 persona

  5. Centoquarantadue ha detto:

    Io invece sapevo che OK inteso come “tutto bene” si usava come contrario di KO del gergo pugilistico, che ovviamente indica una sconfitta. Ma non ricordo dove l’ho letto, perciò può essere una leggenda.

    Piace a 1 persona

  6. Paola Bortolani ha detto:

    Conoscevo un’altra versione, ma questa mi sembra molto rappresentativa. Non sapevo dell’insulto ai tedeschi

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...