Circa 40 anni fa…

[storia vera e molto triste]

1980, primavera

Ramiro è un nostro vicino di casa ed il migliore amico di mio padre.
Lui ha circa 40 anni, mio padre qualcuno di più.
Si danno una mano l’uno con l’altro, aiutandosi nei lavoretti di casa, e le nostre famiglie entrano in amicizia.
Ramiro ha un figlio di 6 anni (Luca) che a settembre avrebbe iniziato ad andare alle elementari, una figlia di 12 (Anna) e la moglie.
In casa con loro abita anche la mamma di Ramiro, di nome Stella, che mi aveva fatto da balia qualche anno prima quando nacque mio fratello e mia mamma ebbe alcune complicanze per cui dovette rimanere in ospedale per un paio di settimane.
Ramiro è un uomo gentilissimo, sempre sorridente, e non si dimentica mai di farmi un regalino (magari piccolissimo) al mio compleanno, o a Natale.

Poi si ammala.

Io avevo 11 anni, capivo e non capivo. Ma capivo che si era ammalato.
Lo capivo perché dimagriva, perché aveva perso i capelli, perché aveva le occhiaie. Ma continuava a sorridermi.
La leucemia non gli lasciava alcuna speranza.
Disse a tutti: “spero solo di vedere mio figlio andare al primo giorno di scuola”.
Non ci riuscì, morì una settimana prima.
Mio padre non piange mai, ma quella volta pianse.
E Luca andò a scuola da solo, da bravo ometto, con la mamma che lo seguiva a distanza con lo sguardo.

[Ramiro e Stella sono i nomi veri, Luca ed Anna nomi di fantasia.
Entrambi i figli patirono oltre misura la mancanza del padre, anche perché la mamma dovette iniziare a lavorare per sostenere la famiglia, e di fatto vissero anni davvero difficili. Ebbero entrambi seri (nel caso di Luca serissimi) problemi di natura psicologica.
Luca ancora oggi è uno dei migliori amici di mio fratello]

Questa voce è stata pubblicata in blog life. Contrassegna il permalink.

40 risposte a Circa 40 anni fa…

  1. Enza Graziano ha detto:

    La vita è così strana, a volte dura, senza scrupoli. Ma di fronte a certe cose siamo completamente impotenti.

    Piace a 2 people

  2. Vittorio ha detto:

    la vita è crudele quando non dà scampo alle persone

    Piace a 1 persona

  3. Nonna Pitilla ha detto:

    triste la vita molto spesso, ma a volte l’amicizia salva … proprio un bel racconto

    Piace a 1 persona

  4. Sara Provasi ha detto:

    Che bell’omaggio 💖

    Piace a 1 persona

  5. Quanto è triste la vita 😥

    Piace a 1 persona

  6. vittynablog ha detto:

    La vita sa essere molto crudele quando ci si mette!!!!

    Piace a 1 persona

  7. wwayne ha detto:

    Adesso cosa fanno Luca e Anna?

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Ciao. Anna si è sposata parecchi anni fa, il marito ha una azienda agricola, e lei collabora. Non la vedo da almeno un anno. Luca invece lo vedo più spesso, è amico da sempre di mio fratello. Purtroppo non può lavorare, ha una invalidità ed una pensione sociale. È un peccato, l’ho visto nascere e crescere, e non meritava tanta sfortuna. Anche la mamma è ancora viva, deve avere circa 80 anni, ma non la vedo da molto tempo.

      "Mi piace"

      • wwayne ha detto:

        Su Luca il destino si è accanito in tutti i modi possibili e immaginabili. Tuo fratello fa benissimo a stargli vicino: anche se sono stato meno sfortunato rispetto a Luca, so per esperienza personale che quando la vita ti butta giù il sostegno degli amici è un vero toccasana. Grazie per la risposta! 🙂

        Piace a 1 persona

        • Kikkakonekka ha detto:

          Purtroppo il periodo covid non facilita la vicinanza con gli amici, anche perché mio fratello ha una bambina piccola che va all’asilo e cercano dunque di evitare contatti non indispensabili.

          "Mi piace"

          • wwayne ha detto:

            Ne sono perfettamente consapevole. E infatti quest’Estate ho approfittato della breve tregua tra un’ondata e l’altra per vedere tutti gli amici che potevo: non ero certo che ci sarebbe stata una seconda ondata, ma la riapertura delle scuole e l’avvicinarsi dell’Inverno la facevano ampiamente presagire. Per te il dpcm di ieri abbatterà il numero dei contagi?

            Piace a 1 persona

            • Kikkakonekka ha detto:

              No. Per nulla.
              Ma qualcosa bisogna pur fare, almeno per tentare di arginarne la diffusione.

              "Mi piace"

            • wwayne ha detto:

              Ho l’impressione che tu sia in buona compagnia, dato che ieri sera su Rete 4 hanno ripreso in diretta una manifestazione a Torino, e proprio in quel momento è avvenuto un fitto lancio di petardi sulle macchine della polizia. Finché queste cose succedono in piazze “calde” come Roma e Napoli è un conto, ma se perfino i sobri piemontesi arrivano a questi livelli vuol dire che la situazione è davvero incandescente. Buona giornata! 🙂

              Piace a 1 persona

            • Kikkakonekka ha detto:

              Non so che dire.
              Io sono contro ogni forma di violenza, fisica e verbale, ma evidentemente esistono frange “aizzate” o semplicemente esauste.

              "Mi piace"

            • wwayne ha detto:

              Lo stesso governo le ha aizzate, cercando più volte di screditare i partecipanti alle manifestazioni. Domenica Conte ha detto che chi manifesta è uno che si fa manovrare dai professionisti delle proteste, ieri Franceschini ha detto che chi protesta è un incosciente che non si rende conto della gravità della situazione. Mi ricordano molto Renzi quando diceva che chi lo contestava era un gufo che tifava contro l’Italia. Ma non capiscono che questi insulti a getto continuo servono solo a gettare benzina sul fuoco? Dev’esserci un’altra Giorgiana Masi per ficcarglielo in zucca?

              Piace a 1 persona

            • Kikkakonekka ha detto:

              Il problema è che ormai la politica attuale è diventata un” tutti contro tutti”, senza nessuna cooperazione tra parti sociali e forze politiche.

              "Mi piace"

            • wwayne ha detto:

              Peccato che le forze politiche si siano dimenticati che siamo noi ad avere il coltello dalla parte del manico. Non solo perché presto o tardi arrivano le elezioni politiche, ma anche perché abbiamo il potere di anticiparle votando i partiti di opposizione alle elezioni locali o manifestando in modo così acceso da costringere il governo alle dimissioni. Per te si arriverà a questo punto?

              Piace a 1 persona

            • Kikkakonekka ha detto:

              No, secondo me no.

              "Mi piace"

            • wwayne ha detto:

              Anche secondo me le manifestazioni, per quanto siano molto accese, non tracimeranno al punto da far scappare Conte da Palazzo Chigi. Grazie ancora per la chiacchierata, piacevolissima come sempre! 🙂

              Piace a 1 persona

  8. Massi Tosto ha detto:

    Certe amicizie aiutano a superare alcuni momenti difficili , non tutti , ma alcuni certamente , ciao K

    Piace a 1 persona

  9. Neogrigio ha detto:

    a volte la vita è proprio triste

    Piace a 1 persona

  10. Paola Bortolani ha detto:

    Che dire? Purtroppo credo che quasi tutti abbiamo una storia analoga da raccontare. E’ che si va avanti lo stesso

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...