Aeroporti: Toncontín (Honduras)

Il nome completo dell’aeroporto sarebbe “Aeropuerto Teniente Coronel Hernán Acosta Mejía” ma per qualche strano motivo hanno deciso di chiamarlo “Toncontín”, termine che nell’antica lingua nahuatl (parlata nel centro America) indicava un rituale di danza dedicato agli dei.

Ci troviamo in Honduras, presso la capitale Tegucigalpa, e l’aeroporto “Toncontín” è stato classificato dal programma televisivo “Most Extreme Airports” al 2° posto tra i più pericolosi al mondo.
La zona circostante è montuosa e rende complicato l’avvicinamento all’aeroporto, e per giunta la pista è molto corta (circa 2000 metri) e rende obbligatorie frenate e decelerazioni potenti e pericolose per ogni aereo che atterra.

Inaugurato nel 1921 ma pienamente attivo dal 1934, l’aeroporto ha visto negli anni un numeroso susseguirsi di incidenti, taluni anche mortali.
Il più recente nel 2009 quando il volo “TACA 390” vide l’Airbus A320 atterrare troppo lungo, invadere la zona abitata e schiantarsi su un edificio.
5 i morti (il capitano + 4 passeggeri).


Immagine dell’incidente

Più volte è stato tentato di deviare il traffico aereo presso il più sicuro aeroporto di Comayagua, ma la lontananza dalla capitale e la scomodità per raggiungerlo per via stradale hanno reso vano ogni sforzo.

L’aeroporto Toncontín è stato negli ultimi anni un po’ migliorato: la pista è stata un po’ allungata (passando da 1800 a 2000 metri, rimane comunque corta), aggiunto un terminal, aperto un ufficio cambia-valute per i turisti stranieri, e inaugurato un centro di primo soccorso.
Nonostante queste migliorie, credo che sia meglio evitare l’aeroporto Toncontín ancora per un po’, e meno che non amiate il brivido ed abbiate un ottimo Angelo Custode.

Codice aeroporto: TGU
Nome Aeroporto: Teniente Coronel Hernán Acosta Mejía Airport “Toncontín”
Passeggeri transitati: 600mila (dati 2018)

Questa voce è stata pubblicata in aeroporti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

27 risposte a Aeroporti: Toncontín (Honduras)

  1. theatreatelier ha detto:

    Buongiorno Andrew ti ho scritto ieri

    Piace a 1 persona

  2. Vittorio ha detto:

    al fondo della pista ci vorrebbe un bel mollone che fa rimbalzare all’indietro l’aereo che arriva lungo

    Piace a 1 persona

  3. Enza Graziano ha detto:

    Perché continuare a tenerlo in funzione? Per il piacere del rischio?
    Comunque leggendo questo articolo mi è venuto in mente l’aeroporto di Osaka che è una posta in mezzo al mare 😍

    Piace a 1 persona

  4. Enza Graziano ha detto:

    *posta, maledetto t9 😜

    Piace a 1 persona

  5. Enza Graziano ha detto:

    pistaaaaaaaa 😠😠😠

    Piace a 1 persona

  6. Emily ha detto:

    Grazie per questo post, adesso so dove NON andare in vacanza 😀

    Piace a 1 persona

  7. vittynablog ha detto:

    Ecco, mi sono segnata il nome, così per lo meno c saprò quale destinazione e compagnia aerea escludere!!!! 🙂

    Piace a 1 persona

  8. Ho pubblicato oggi un post su di un aeroporto un po’ piu’…tranquillo! 😉

    Piace a 1 persona

  9. Fa minore ha detto:

    Anche l’aeroporto della Dominica (Caraibi) non scherza. Zeppo di militari carichi d’oro che ti mettono in difficoltà apposta

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...