“Quattro Piccole Ostriche”

Andrea Purgatori, l’Autore del libro, ce l’ha messa davvero tutta per non farmelo piacere.
Due fattori presenti nel libro, infatti, mi hanno davvero dato fastidio.

1) La storia è ambientata a Berlino, prima e dopo la caduta del muro. Sin dalle primissime pagine Purgatori rifila al lettore decine di nomi di personaggi, tedeschi e russi, che tu non capisci se siano fondamentali per la narrazione oppure no. Non si capisce se siano “protagonisti” o “comparse”, ma i nomi sono talmente tanti che vieni di fatto stordito e non ci capisci nulla. Non solo. L’Autore inizia sin da subito ad elencare nomi di vie e di piazze di Berlino, che fanno sentire il lettore spaesato, a meno che tu non abbia visitato Berlino recentemente o ci abiti. Un turbinio di nomi e di luoghi che sei costretto – almeno nel mio caso – ad annotarti, perché poi si rischia sempre che un personaggio ricompaia dopo 100 pagine e tu ti chieda “ma questo qui, chi cazzo è?”

2) Una cosa che mi ha dato terribilmente fastidio è il fatto che Purgatori descriva il giorno 31/12/1999 come “ultimo giorno del millennio”, affermazione che ripete nel libro almeno 5-6 volte, per il fatto che è un giorno in cui capitano alcuni avvenimenti cruciali per il racconto. Ora non vorrei tediarvi su questioni di calendario, però anche l’Editore avrebbe potuto cogliere l’errore e segnalarlo all’Autore.

[l’ultimo giorno del millennio è stato il 31/12/2000, spero non abbiate dubbi.
Se ne avete, e mi auguro di no, basta leggere qui e qui]

Due errori, uno narrativo ed uno di concetto, a mio parere imperdonabili, anche perché Andrea Purgatori è un bravo giornalista, e non dovrebbe cadere in questo tipo di svarioni.
Tuttavia la storia è interessante e ben scritta, nonostante la trama intricata.
Berlino Est prima della caduta del muro, agenti segreti, STASI e KGB, ed un progetto misterioso da portare avanti nella massima segretezza.
Qualcuno tradisce, qualcuno scappa, qualcuno mantiene il segreto, qualcuno lo spiffera.
Ma il lettore – nonostante i decisamente troppi nomi di personaggi coinvolti – riesce comunque a seguire la trama, che risulta coinvolgente anche se un po’ ovvia nella sua fase finale.

Questa voce è stata pubblicata in libri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a “Quattro Piccole Ostriche”

  1. Centoquarantadue ha detto:

    Non sapevo la storia del millennio. E’ proprio vero che non si smette mai d’imparare.

    Piace a 1 persona

  2. Massi Tosto ha detto:

    Meno male che non fai il critico di professione …..ah ah ah Buona Domenica K

    Piace a 1 persona

  3. Nonna Pitilla ha detto:

    purgatori mi piace più come giornalista che come scrittore di romanzi… ciao buona giornata!

    Piace a 1 persona

  4. A volte le storie sono belle per come sono scritte non per il finale più o meno scontato. A volte si vuole che la storia finisca in un certo modo, tipo le storie a lieto fine.

    Piace a 1 persona

  5. Vittorio ha detto:

    La storia segue la volontà dello scrittore e non del lettore.

    Piace a 1 persona

  6. Giuliana ha detto:

    Che fosse lo stradario di Berlino? 😄

    Piace a 1 persona

  7. gaberricci ha detto:

    Lo so che matematicamente il millennio è finito il 31 dicembre del 2000… ma siamo animali simbolici, ed il passaggio da 1999 a 2000 è molto più d’impatto di quello tra 2000 e 2001. Gli si può perdonare questo errore.

    Piace a 1 persona

  8. silvia ha detto:

    Si vede che lui crede all’esistenza dell’anno zero.

    Piace a 1 persona

  9. Neogrigio ha detto:

    dovresti dare un voto finale complessivo al libro, come faccio io, almeno capiamo in che fascia porlo 😛

    Piace a 1 persona

  10. Paola Bortolani ha detto:

    Ciao Andrea 🙂 Non lo avrei letto comunque

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...