Saturday Pop. Moby: “Lift Me Up”

Moby è un musicista di una bravura eccezionale.
E’ polistrumentista – sa suonare tastiera, pianoforte, chitarra, basso, batteria – ed è anche rinomato DJ, produttore discografico e remixer. Nella sua carriera ha vinto decine di premi e di riconoscimenti di varia natura, ed ha venduto oltre 20 milioni di dischi.

Il suo stile musicale è estremamente variegato, avendo Moby spaziato tra generi musicali molto differenti tra loro.
Ha pubblicato, anche sotto altri pseudonimi (“Voodoo Child” il più utilizzato), dischi dance, techno, pop, ambient, ma anche rock ed addirittura heavy metal. Ha collaborato, come remixer e produttore, con artisti del calibro di Michael Jackson, Pet Shop Boys, Prodigy, Brian Eno, Smashing Pumpkins, Soundgarden, Metallica, Blur, Aerosmith, David Bowie, Beastie Boys, Rolling Stones, Daft Punk. Artisti diversissimi tra loro.
Specialista nell’uso di tastiere e campionatori, ha spesso usato l’arte del “sampling” (campionatura) per arricchire i propri dischi, come per esempio i campionamenti blues e gospel presenti nell’album Play.

[tra l’altro Moby, vero nome Richard Melville Hall, è discendente diretto dello scrittore Herman Melville, scrittore ed autore di “Moby-Dick”. Lo pseudonimo “Moby” non è casuale]

Dopo 2 album #1 internazionali come “Play” e “18”, caratterizzati da campionamenti, ritmi “downtempo”, e suoni ambient, nel 2005 con l’album “Hotel” Moby torna a sonorità più elettroniche e con venature pop-rock.
“Hotel” è preceduto dal singolo “Lift Me Up”, che ne rispecchia fedelmente lo stile sonoro.

“Lift Me Up” venne scritta nel 2004 al seguito della rielezione di George W. Bush come presidente degli USA. Moby, da sempre di idee democratiche ed attivista per i diritti degli animali, mal sopportò questa rielezione, e più volte confidò di voler emigrare in Canada per protesta (lui è newyorkese dalla nascita).
L’idea iniziale era quella di duettare nel brano con Andrew Eldritch, cantante del gruppo “gothic-rock” “Sisters of Mercy”, dato che le sonorità sono in parte ispirate al loro genere musicale, ma poi non se ne fece nulla.

Curiosità.
Nel testo Moby canta:

“Lift me up, lift me up
Higher now Ama”

Dove la parola “Ama” è spesso stata fraintesa. In realtà è una parola senza un particolare significato, ma che doveva suonare come il nome di una divinità non specifica.
Bizzarro davvero.

Moby
Lift Me Up
CD singolo “remix”
anno: 2005
Etichetta: Mute
Codice: lcdmute340

1 Lift Me Up (Mylo Mix)
2 Lift Me Up (Superdiscount Mix)
3 Lift Me Up (Abe Duque Mix)
4 Lift Me Up (Album Version)
5 Lift Me Up (Superdiscount Mix Radio Edit)

Questa voce è stata pubblicata in musica, saturday pop e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Saturday Pop. Moby: “Lift Me Up”

  1. Enri1968 ha detto:

    Complimenti! Non sapevo di:
    – discendente dell’autore di Moby Dick
    – e dei Sisters sarebbe stato interessante

    Cmq è gran autore a tutto tondo, a me piace molto When a reach my revolver, cover dei Mission of Burma.

    Il pezzo è notevole.
    Ho anche questo album in versione doppia ambient. Lo conosci?

    Piace a 1 persona

  2. silvia ha detto:

    Sinceramente non lo conosco, buon sabato.

    Piace a 1 persona

  3. Vittorio ha detto:

    moby è un’artista che mi piace perchè mette in gioco la sua intelligenza musicale. mi ricorda il brian eno degli anni 70 e 80 in cui produceva e collaborava con fruppi storici, tra cui bowie stesso

    Piace a 2 people

  4. Paola Bortolani ha detto:

    grazie, sì molto bravo

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...