Le perle di Achille

Il collega Achille si dimostra quotidianamente il principe delle “gaffes”, ma quella della settimana scorsa è davvero assurda ed impareggiabile.
Io al suo posto mi sarei sotterrato all’istante.
Veniamo ai fatti.

Achille conosce da anni Sara, che casualmente è anche nostra cliente.
Sara ed Achille da giovani, circa 20-25 anni fa, frequentavano la stessa compagnia di amici , erano davvero in amicizia, al punto che quando Sara si sposò nel 2005 invitò Achille e la moglie al proprio matrimonio.
Poi si persero di vista. Capita.
Ma Achille ha reincontrato Sara – dopo molti anni – proprio nei nostri uffici, e l’incontro – avvenuto di fronte ad alcuni colleghi tra i quali il sottoscritto – è stato surreale.
Credetemi: tutto vero.

Sara: “Ciao Achille da quanto tempo?”

Sara lo riconosce immediatamente e si ricorda il suo nome.
Lui fatica a capire chi lei sia, e non si ricorda assolutamente come si chiami.

Achille: “Ciao cara, quanti anni!”

Sara capisce che lui è perplesso e che lui non si ricorda il suo nome.

Sara: “Sono Sara, ti ricordi di me? Siamo anche andati in vacanza insieme, tu con Betty (la moglie di Achille) ed io con Luca (il marito di Sara)”

Achille inizia a ricordare, e tenta di fare il simpatico ricordando anche lui un avvenimento di qualche anno prima.

Achille: “Già è vero. Che ridere! E poi sono venuto anche al matrimonio di tua sorella!”

Sara impallidisce e diventa di ghiaccio. Noi colleghi siamo altrettanto imbarazzati. Il collega Bru esce dall’ufficio con il pretesto di dover andare in bagno.

Sara: “Achille, ma che cavolo dici? Era il MIO matrimonio, non quello di mia sorella. Ma come, eravamo amici, uscivamo sempre insieme, ti ho invitato al mio matrimonio, e tu non solo non ti ricordavi il mio nome, ma non ti ricordavi nemmeno di esserci venuto.”

Freddo siberiano.
Achille zitto (prima volta nella sua vita).
Noi colleghi presenti ci guardiamo intorno con imbarazzo.

Sara: “OK, ciao Achille, devo proprio andare, saluta la Betty”

Achille: “… ciao …”

Terribile.

Questa voce è stata pubblicata in Le perle di Achille e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

30 risposte a Le perle di Achille

  1. Emily ha detto:

    Continuo a pensare che “Le perle di Achille” dovrebbe diventare un libro formato da una raccolta di tutti questi post 🤣

    Piace a 1 persona

  2. Massi Tosto ha detto:

    Anche io voto per un libro sulle perle di Achille

    Piace a 1 persona

  3. Vittorio ha detto:

    salutami ‘a sorata

    Piace a 1 persona

  4. Povero Achille! Forse ha problemi di memoria.

    Piace a 2 people

  5. Raffa ha detto:

    Anch’io voto per la perdita di memoria.

    Piace a 1 persona

  6. vittynablog ha detto:

    Lo smemorato Achille ha voluto strafare…. sbagliando alla grande! poraccio!!!!!

    Piace a 1 persona

  7. endorsum ha detto:

    nooooooo! ok, la sposa era talmente diversa dal solito da sembrare sua sorella… no, non funziona lo stesso, le dai della racchia comunque. (noooooooooo, che figura!!!! brividi al sol pensiero!)

    Piace a 1 persona

  8. Quando avrò tempo farò un post sulla collega Lola 😉

    Piace a 1 persona

  9. Centoquarantadue ha detto:

    Le perle di Achille è in assoluto il mio post preferito del tuo blog! Una rubrica divertentissima e a volte surreale 🤣

    Piace a 1 persona

  10. Neogrigio ha detto:

    eeeeee dai, ho visto di peggio 😛

    Piace a 1 persona

  11. Paola Bortolani ha detto:

    Povero Achille sarà stata l’emozione 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...