Salvataggio dati

Ritorno nuovamente sul tema “salvataggio dati”.

Noi abbiamo la convinzione che i dati “salvati” su dispositivi elettronici siano per sempre a nostra disposizione, in qualsiasi momento futuro noi ne potessimo avere bisogno.
Non è così.
Intanto i supporti elettronici (una volta floppy, in seguito CD o DVD, ma anche nastri, NAS, chiavi USB, schede SD, eccetera) possono degradarsi, o essere persi.
Ma anche se ciò non avvenisse, non è affatto certo che i salvataggi abbiano validità per un lungo periodo.
L’esempio è un caso concreto che è accaduto proprio a me poche settimane fa.

Per motivi di lavoro mi è stato richiesto di recuperare alcuni dati fiscali datati 2002, di cui aveva bisogno un nostro cliente.
In quegli anni noi eravamo soliti archiviare i dati su CD leggibili attraverso un programma apposito fornitoci dalla nostra software house.
Peccato che quel programma, perfetto per i computer di 15-20 anni fa dotati di Windows XP, ora non sia più compatibile con Windows 10, e pertanto non sia utilizzabile.
Nel frattempo non abbiamo più in Azienda nessun PC vecchio abbastanza da avere ancora Windows XP, pertanto i dati non sono recuperabili.

Visto?
Salvataggi eseguiti, supporti elettronici in buono stato (il CD non è degradato, appare leggibile), ma software incompatibile che rende di fatto inutilizzabile il supporto.
I dati sono in mano nostra, ma risultano illeggibili.
Il discorso è più ampio: al giorno d’oggi tutti noi “salviamo” i nostri documenti per poterli vedere e riutilizzare in qualsiasi momento.
DOC, XLS, MPEG, MP3, JPG, PDF eccetera.
Oggi ci sembra ovvio che siano riutilizzabili in futuro.
Ma poi magari cambia la tecnologia, e tra qualche anno alcuni tipi di files non saranno più compatibili con i dispositivi a nostra disposizione. Chi può saperlo?
La tecnologia va avanti, ma non sempre è un bene.

Questa voce è stata pubblicata in blog life, lavoro e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

68 risposte a Salvataggio dati

  1. Vittorio ha detto:

    L’avanzamento della tecnologia porta molti vantaggi compensati da alcuni svantaggi. Tra cui il dover aggiornare la propria documentazione.
    L’archiviazione fisica delle informazioni, nei libri ad esempio, mantiene ancora il primo posto in classifica secondo me. Però è sufficiente un incendio che tutto svanisce

    Piace a 2 people

  2. A me interessa anche il discorso foto… 🙂 Buongiorno!

    Piace a 1 persona

  3. Massi Tosto ha detto:

    Per questo le foto che mi piacciono di più sono solito farle stampare

    Piace a 2 people

  4. Antartica ha detto:

    Concordo totalmente. Fra l’altro, non credo a tutta questa necessità di digitalizzare la P.A. …Anche perchè è inutile digitalizzare i dati dei vari enti pubblici se questi non comunicano fra loro e quei dati non li condividono per accelerare le procedure burocratiche. ☹

    Buona giornata. 😊

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Ciao Anty.
      La digitalizzazione credo sia una buona cosa, a patto che venga fatta con i sacri crismi della sicurezza dei dati, e delle capacità tecniche dei dipendenti.
      Su questo secondo punto nutro alcune perplessità.

      Piace a 1 persona

      • Antartica ha detto:

        Ecco. 🙈
        Ho letto il bando del “Concorsone per il sud” sbandierato da Brunetta. Ovviamente vogliono gente esperta e giovane (perchè a parità di merito e posizione preferiranno il candidato più giovane). Sarà tutto fatto online e i candidati dovranno farsi lo Spid (a pagamento se lo vuoi il più sicuro possibile) e la Pec (che non la passa la mutua, per relativamente poco che possa costare annualmente). In più devi versare 10 euro per iscriverti. Ora, al di là dei costi (alla fine affrontabili) ciò che mi ha fatta desistere è la discriminante dell’età.
        Siamo alle solite. Non ci provo neanche. Non credo che lo supererei, questo concorso (una laurea in Lettere non è appetibile) ma mi indispettisce l’idea che, eventualmente, potrei essere scartata per una questione di età. 😑

        Piace a 1 persona

        • Kikkakonekka ha detto:

          Concorsone per raccomandati?

          Esperta e giovane: non è un controsenso?

          Non facile, ma provarci…

          Piace a 1 persona

          • Antartica ha detto:

            Ma manco per sogno, K.! Lo facciano gli altri.

            Un piccolo stralcio:

            “Preferenze e precedenze 1. A parita’ di merito, ai sensi dell’art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, sono preferiti: a) gli insigniti di medaglia al valor militare; b) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti; c) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra; d) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato; e) gli orfani di guerra; f) gli orfani di caduti per fatto di guerra; g) gli orfani di caduti per servizio nel settore pubblico e privato; h) i feriti in combattimento; i) gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra nonche’ i capi di famiglia numerosa; j) i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti; k) i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra; l) i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato; m) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti di guerra; n) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra; o) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico o privato; p) coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti; q) coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno, nell’amministrazione che ha indetto il concorso; r) i coniugati ed i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico; s) gli invalidi e i mutilati civili; t) i militari volontari delle Forze armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma. 2. Costituiscono, altresi’, titoli di preferenza a parita’ di merito: a) avere svolto, con esito positivo, l’ulteriore periodo di perfezionamento presso l’ufficio per il processo ai sensi dell’art. 16-octies, comma 1-quater, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, come modificato dall’art. 50 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114; b) avere completato, con esito positivo, il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari ai sensi dell’art. 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, pur non facendo parte dell’ufficio per il processo, cosi’ come indicato dall’art. 16-octies, comma 1-quinquies, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, come modificato dall’art. 50 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114. 3. A parita’ di merito e di titoli ai sensi dell’art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, la preferenza e’ determinata: a) dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno; b) dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche. Costituisce, altresi’, titolo di preferenza a parita’ di merito e di titoli l’avere svolto, con esito positivo, lo stage presso gli uffici giudiziari ai sensi dell’art. 73, comma 14, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito dalla legge 9 agosto 2013, n. 98. 4. Se a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli preferenziali due o piu’ candidati si collocano in pari posizione, e’ preferito il candidato piu’ giovane di eta’ ai sensi dell’art. 2, comma 9, della legge 16 giugno 1998, n. 191, che ha modificato l’art. 3, comma 7, della legge 15 maggio 1997, n. 127”.

            Non ho capito fino a che punto conterebbe, eventualmente, il merito.

            Piace a 1 persona

      • Antartica ha detto:

        Quanto al problema che hai esposto nel post, il s.o. “7” dava la possibilità di attivare una modalità chiamata “XP mode”, se non ricordo male. 🤔

        Piace a 1 persona

  5. Raffa ha detto:

    Ho un’enciclopedia di storia dell’arte in cd che non è più leggibile. Lo trovo profondamente ingiusto. Passi per i dati che salviamo noi, ma quello che viene venduto, e non a poco prezzo oltretutto, è assurdo che vada perso.

    Piace a 1 persona

  6. Se serve ho una VM WinXP, nemmeno troppo pesante.

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      🙂
      Grazie mille.
      A dire il vero io a casa ho un vecchio PC XP, per cui in caso di estremo bisogno… il problema rimane a livello aziendale. Ma abbiamo ovviato con lo scanner e vecchi documenti cartacei.

      "Mi piace"

  7. Verissimo! è accaduto ad una mia amica, una vecchia risonanza salvata su di un cd non sono più stati in grado di leggerla 😦

    Piace a 1 persona

  8. Ehipenny ha detto:

    Facciamo sempre fatica a immagine un’evoluzione tecnologica che spazzi via quello a cui siamo abituati, eppure è quello che succede da almeno 20 anni a questa parte

    Piace a 1 persona

  9. SaraTricoli ha detto:

    esatto… non si è mai totalmente al sicuro ^_^°

    che ne pensi degli archivi sui server ? tipo io ho icloud

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Dipende.
      Se per lavoro, i salvataggi non sono mai troppi: noi salviamo in cloud, su Server, su NAS (unità esterna) e riversiamo anche tutto su cassetta estraibile che poi spostiamo in una altro edificio (perché in caso di incendio altrimenti anche i salvataggi sarebbero tutti persi).

      Per i nostri dati personali, il cloud… se non fosse un giorno più accessibile per vari motivi?
      Io dunque faccio 2 salvataggi: uno su cloud (ovviamente, è più semplice e veloce) ed uno su disco esterno, perché “non si sa mai”.

      Piace a 1 persona

  10. @didiluce ha detto:

    Io ho un vecchio portatile, con XP, e lo utilizzo come archivio ma mi sa che da qui a poco non sarà più utile nemmeno lui 😕

    Piace a 1 persona

  11. La Grazia ha detto:

    Pag 777 ho lo stesso scatolino esterno vale sempre ?

    Piace a 1 persona

  12. exogino ha detto:

    Beh l’auspicio è che i sistemi moderni siano retrocompatibili, auspicio che puntualmente viene disatteso rendendo inutili anni di archiviazione certosina.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...