Competitività

“Contrariamente a quanto potreste pensare, la vostra azienda sarebbe molto più produttiva se vi rifiutaste di accettare la competitività tra i vostri dipendenti”
Alfie Kohn (esperto di comportamento umano)

Nella Azienda dove lavoravo prima, la competitività era acerrima, non che io ne fossi coinvolto (ero in un ufficio tecnico), ma si respirava nell’aria un arrivismo senza confini, ed una lotta continua tra le varie figure “commerciali” che miravano ai benefit, ai premi di rendimento ed in generale a fare bella figura passando sopra tutti e sopra tutto senza alcun rispetto e sensibilità.

L’ambiente da questo punto di vista era pessimo, anche se ovviamente lo stimolo al “premio” invogliava questi colleghi a fare sempre del loro meglio.
Ma meglio in che modo? A discapito degli altri colleghi? E dunque il beneficio della Azienda siamo sicuri che crescesse, oppure gli attriti minavano lo spirito di collaborazione ed il risultato definitivo era inferiore alle attese?

Sono d’accordo con Kohn: la competitività “sembra” stimolare a dare il meglio in senso relativo (relativamente al singolo individuo, intendo), ma in senso assoluto (il bene aziendale) credo che porti più effetti negativi che positivi, sia in termini di clima aziendale che di produttività vera e propria.


Alfie Kohn

Questa voce è stata pubblicata in blog life, lavoro e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

33 risposte a Competitività

  1. Mi trovi d’accordo…la competizione nella giusta misura. La voglia di migliorare, ma non la gara. Buon lavoro, Andrea!

    Piace a 1 persona

  2. Martina ha detto:

    Sì condivido. Da qui partirono nelle varie aziende americane i lavori che premiavano team interi, e i famosi viaggi e percorsi incentive per insegnare lo spirito della sopravvivenza e della condivisione in gruppo.

    Piace a 1 persona

  3. Vittorio ha detto:

    dipende dal tipo di competitività. se alla fine il premio è distribuito tra tutti, tipo scudetto, allora è produttiva.
    se la competitività è un gioco al massacro stile il gladiatore allora questo porta solo a problemi e catastrofi

    Piace a 1 persona

  4. Raffa ha detto:

    Non mi piace la competitività, non l’ho mai incentivata né tra i figli, né tra gli studenti.

    Piace a 1 persona

  5. La bottega di carta e pensieri ha detto:

    Concordo con saggezza

    Piace a 1 persona

  6. gaberricci ha detto:

    Bisogna poi anche vedere se il bene dell’azienda sia effettivamente il bene di chi si uccide pur di essere competitivo…

    Piace a 1 persona

  7. vittynablog ha detto:

    Terribile la competitività che spesso favorisce i furbi. Anche nell’azienda dinformatica dove lavora mio figlio non ci sono premi, perchè dicono che dare il massimo nel proprio lavoro è normale per tenere alto il profilo di tutti!!!! 🙂

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Da un certo punto di vista i premi li ritengo non necessari: un dipendente è pagato per lavorare e far bene sempre, no?

      Ma un piccolo riconoscimento, che potrebbe stimolare a far meglio, a volte potrebbe essere apprezzato…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...