Saturday Pop. Jesus Loves You: “The Martyr Mantras”

Dopo lo scioglimento dei Culture Club, Boy George intraprese con buon successo la carriera solista.
Pubblicò 3 album (Sold, Tense Nervous Headache, Boyfriend) di musica dance/pop/elettronica, e poi decise di imboccare una nuova strada.
Fondò una casa discografica chiamata “More Protein” con l’intenzione di pubblicare musica non commerciale ma “underground”, cambiò il proprio pseudonimo in “Angela Dust” e fondò il progetto “Jesus Loves You” che voleva riunire sonorità house ed elettroniche con tematiche legate alla musica indiana, alla spiritualità, all’amore ed alla uguaglianza.
In quegli anni lo stesso Artista si era avvicinato alla filosofia Hare Krishna, dopo averne approfondito le tematiche durante un viaggio in India.

L’unico album pubblicato dal progetto “Jesus Loves You”, intitolato “The Martyr Mantras”, riassume pienamente il pensiero musicale e filosofico di Boy George in quegli anni. Era il 1990.
“Bow Down Mister” è una canzone dedicata completamente agli Hare Krishna, che Boy George / Angela Dust ringrazia per averlo aiutato a ritrovare se stesso e fatto uscire dalla dipendenza dall’eroina.
“After the Love” parla di un amore finito, con un testo molto probabilmente autobiografico dato che il cantante aveva appena terminato la relazione con Jon Moss, batterista dei Culture Club. La base “house” del brano è assolutamente fantastica.
In “Generations of Love” viene affrontata l’ingiustizia sociale con un messaggio di speranza e amore, ma di amore si parla anche nei brani “Love’s Gonna Let U Down”, “I Specialise in Loneliness”, “Love Hurts”, “Siempre Te Amare” e “Too Much Love”.

L’album “The Martyr Mantras” non riscosse grande successo commerciale, ma la sua pubblicazione sottotraccia, con gli pseudonimi “Jesus Loves You” e “Angela Dust”, lasciano intuire che non fossero le classifiche il vero obiettivo di Boy George: voleva fare un disco che piacesse innanzitutto a lui, con testi personali, e con una musica poco commerciale ma molto alternativa, che si allontanava dal pop, per abbracciare house e dance.

Jesus Loves You
The Martyr Mantras
CD
Anno: 1990
Casa discografica: More Protein
Codice: CUMCD 1

1 Generations of Love
2 One on One
3 Love’s Gonna Let U Down
4 After the Love
5 I Specialise in Loneliness
6 No Clause 28 (Pascal Gabriel Mix)
7 Love Hurts
8 Siempre Te Amare
9 Too Much Love
10 Bow Down Mister
11 Generations of Love (Seventies Mix)

Questa voce è stata pubblicata in saturday pop e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Saturday Pop. Jesus Loves You: “The Martyr Mantras”

  1. Raffa ha detto:

    Ricordo Victims, un brano che ho ascoltato fino a consumare il nastro. Buon weekend!

    Piace a 1 persona

  2. La bottega di carta e pensieri ha detto:

    Che belloooooooo che giovane che ero

    Piace a 1 persona

  3. Vittorio ha detto:

    Come fece George Harrison ma con un successo diverso.

    Piace a 1 persona

  4. silvia ha detto:

    Non la conoscevo l’ultima canzone ma mi piace molto, e mi è sempre piaciuto lui come interprete.
    Buon sabato 🙂

    Piace a 1 persona

  5. Tempo fa vidi una sua fotografia, mi fece pensare al protagonista di un fantasy dove lui interpreta un bizzarro ed eccentrico stregone 😆

    Piace a 1 persona

  6. vittynablog ha detto:

    Quante cose possono nascondersi dentro un brano musicale! Bella storia, non la sapevo!!!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...