Back to the Big Screen: “Dune”

Ed alla fine sono tornato al cinema.

E’ stata una esperienza da “prima volta”, perché in effetti non solo è stata davvero la prima volta da quando è arrivato il Covid-19, ma erano anche parecchi anni che non ci andavo, direi all’incirca 4.
Non nego che sia stata una piccola emozione: il biglietto, le altre persone, i titoli, i trailers, la ricerca del posto ed MDM (Mia Dolce Metà) che non ha saputo resistere alla tentazione dei pop-corn.

“Dune” è un film complesso.
Prima della visione sarebbe necessario:
– un foglio di presentazione con i nomi dei personaggi ed il loro ruolo, perché sono molti e non sempre si capisce al volo a quale “pianeta” o “stirpe” appartengano
– un filmato di 5 minuti che spiegasse “bene” chi-cosa-come-dove-perché. C’è  in effetti un piccolo preambolo, ma non basta

Lo spettatore, però, piano piano capisce.
Il film, nonostante le scene di azione e di battaglia, è in realtà molto “metafisico” nella sua idea di fondo: allo spettatore viene richiesto uno sforzo mentale non tanto per capire i personaggi, ma per capire il significato dei loro comportamenti e le loro finalità.
Ed alla fine la figura del protagonista, pur con tutte le immense differenze con la religione cristiana, assume tutti i connotati del “messia” alla ricerca di una “terra promessa”.

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Back to the Big Screen: “Dune”

  1. Cooking Dona ha detto:

    Che bella sensazione tornare al cinema dopo tanto tempo. 😃

    Piace a 1 persona

  2. Raffa ha detto:

    Mi è bastato il Dune di Lynch… E’ il tipo di fantascienza che non amo

    Piace a 1 persona

  3. Phantasyae, Paola Pioletti ha detto:

    Me ne hanno parlato bene!

    Piace a 1 persona

  4. Vittorio ha detto:

    visto il giovedi della prima 🙂

    Piace a 1 persona

  5. gaberricci ha detto:

    Ho sempre letto, a proposito del libro, che più che un romanzo di fantascienza è un romanzo fantasy nello spazio, o un poema epico nello spazio. Condividi, dopo aver visto il film?

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Non saprei, davvero.
      Fantasy e fantascienza sono due generi, sia letterari oche cinematografico, che non amo particolarmente.
      Ma il cinema vicino a casa, ed il titolo sulle prime pagine (oltre ovviamente alla moglie che mi ha chiesto di portarla a vederlo) mi hanno convinto alla visione.

      "Mi piace"

  6. Immagino l’emozione!
    I pop corn non li ho mai presi, ma sentire il loro profumo quando si aspetta che inizi il film… fa subito cinema!

    Piace a 2 people

  7. Nicola Bianchini ha detto:

    Anch’io tornato al cinema con Dune. Sul film non so che dire, quantomeno bisognerà attendere la seconda parte. Io avrei fatto scelte molto diverse nella sceneggiatura. Certo, bisogna fare delle rinunce in ogni trasposizione ma sono stati accantonati temi fondamentali. Vedremo.

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Ciao Nicola.
      Non ho letto il libro, per cui non mi permetto di disquisire sulla sceneggiatura.
      Sicuramente, ogni trasposizione cinematografica impone degli aggiustamenti. Posso accettare tagli e lievi modifiche, ma certamente non modifiche sostanziali. A volte sorgono personaggi nuovi, o la trama subisce modifiche troppo consistenti: questo non mi piace affatto.

      Piace a 1 persona

      • Nicola Bianchini ha detto:

        Sono d’accordissimo con te. Io ho letto il romanzo più di una volta perché lo ritengo un testo fondamentale della letteratura, indipendentemente da genere ed epoca e quindi lo conosco molto bene. Di per sé non mi scandalizzano le trasposizioni e so bene che mezzi diversi utilizzano risorse espressive diverse, com’è logico che sia; e mi aspettavo anche in questo caso tagli e ricuciture. Giustamente hai evidenziato l’impostazione misticheggiante ma, per come la vedo io il regista e gli sceneggiatori hanno trascurato carte importanti che avrebbero dato molto spessore e consapevolezza ai personaggi. Non so come recupereranno, ma così sembra che tutto accada quasi per caso e tutti improvvisino sul momento sulla base di non si sa bene quale intuizione. Invece c’è un grandioso disegno dietro. E’ solo la prima parte, aspettiamo il lavoro finito. Certo che, a vederlo, è una meraviglia per gli occhi! A presto e grazie per la chiacchierata.

        Piace a 1 persona

        • Kikkakonekka ha detto:

          A livello di immagini mi è piaciuto molto.
          Gli effetti speciali sono curatissimi, i colori e le scenografie sono adatti e ai miei occhi appaiono perfetti, anche come scelte cromatiche.
          I personaggi: non avendo letto il libro non posso dire, ma in effetti non hanno una profondità evidente, il protagonista per esempio prende consapevolezza del proprio ruolo solo nel finale, prima sembra anche lui attendere gli eventi.

          "Mi piace"

  8. vincenza63 ha detto:

    Ciao tutto bene?
    Ho visto il film e a dire il vero non l’ho trovato un gran che.
    La trama “metafisica” è davvero scarna e in quanto agli attori… Che dire… No comment.
    Preferisco la tua recensione 😊
    Ciao Andrea!

    Piace a 1 persona

  9. vittynablog ha detto:

    Non so che dire perchè questo non è il mio genere. Però è bello poter tornare al cinema sgranocchiando i pop corn!!!!! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...