Stare in coda

Coda al supermercato, coda alle poste, coda in farmacia, coda per una visita medica, coda in tangenziale, coda in autostrada, coda per comperare un oggetto, coda per prendere l’aereo, coda per entrare allo stadio, coda per un concerto.

Alla fine della nostra vita, quanti anni avremo trascorso in coda da qualche parte?

Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

45 risposte a Stare in coda

  1. Raffa ha detto:

    Hai ragione, ma se c’è una cosa buona (solo quella!) che ha fatto questa pandemia, è stato insegnare a noi Italiani come si sta in coda, cioè in fila indiana, aspettando civilmente il proprio turno, senza sgomitare o fare i furbetti per passare avanti. Ricordo che quando andai a Londra mi colpì tantissimo vedere la gente che si metteva in fila ordinatamente per salire sugli autobus, mentre da noi all’arrivo del bus si formava il mucchio selvaggio, in cui, tra l’altro, qualcuno allungava pure le mani.

    Piace a 2 people

  2. wwayne ha detto:

    Trovo assurde le code per comperare un oggetto, perché basta aspettare qualche giorno (il tempo necessario per far svanire l’effetto novità) e quell’oggetto potrai comprarlo comodamente nel giro di qualche minuto.
    Le code per entrare ai concerti invece hanno un senso, perché le fai per assistere ad un evento unico, che non potrai rivivere una seconda volta (sì, i cantanti più famosi fanno uscire un dvd dei loro concerti, ma non è la stessa cosa). Tra l’altro se non ricordo male l’ultima coda un po’ lunghetta che ho fatto è stata proprio quella per assistere al concerto di Nina Zilli al Vidia di Cesena: ne è valsa proprio la pena di farla, tornando indietro la rifarei altre cento volte.
    Comunque le code non sono solo snervanti, anzi talvolta sono perfino emozionanti. Io ero emozionato mentre ero in coda per quel concerto, e lo ero anche nelle 3 occasioni in cui ho fatto la fila per il vaccino anti – covid, perché in tutte e 4 queste circostanze ero consapevole che stava per succedermi qualcosa di bello (un concerto nel primo caso, una protezione contro un virus terribile negli altri 3).

    Piace a 3 people

    • Kikkakonekka ha detto:

      Le file per concerti e partite di calcio, se non estenuanti, sono comunque “emozionanti” come dici tu, perché si condividono le emozioni con fans e tifosi simili a noi.

      PS Hai sentito della malattia di Gigi d’Agostino?

      "Mi piace"

      • wwayne ha detto:

        Sì, e ne sono rimasto molto dispiaciuto.
        Comunque delle 3 volte in cui mi sono messo in fila per il vaccino anti – covid la più emozionante è stata senza dubbio la prima: a quel tempo infatti le dosi erano pochissime, e quindi quando riuscivi a fartene iniettare una avevi la sensazione di aver compiuto un’impresa, ti sentivi come Cannavaro quando ha preso per le mani la coppa del mondo. Allora nessuno avrebbe potuto prevedere che solo pochi mesi più tardi farsi il vaccino anti – covid sarebbe diventato facile come prendere un caffè al bar. Grazie Draghi per aver reso possibile tutto questo.

        Piace a 1 persona

  3. Farida Hakim ha detto:

    Non ci voglio pensare… in questi ultimi anni, poi, il conto potrebbe risultare troppo alto!!!

    Piace a 1 persona

  4. LaMela777 ha detto:

    Troppe. 😓 Buongiorno 🌞

    Piace a 2 people

  5. Ehipenny ha detto:

    Azzardo un bel paio di anni in totale

    Piace a 1 persona

  6. Enri1968 ha detto:

    C’è più tempo che vita.

    Piace a 1 persona

  7. Vittorio ha detto:

    Non ne sono sicuro ma credo sia stato calcolato. Devo approfondire

    Piace a 1 persona

  8. Neogrigio ha detto:

    Sai quanto mi piacerebbe adesso stare in coda? Vorrebbe dire che ho ripreso la vita sociale…

    Piace a 1 persona

  9. Martina ha detto:

    Sono d’accordo, tristemente in coda…
    io che odio persino aspettare tra una portata e l’altra….

    Piace a 1 persona

  10. fulvialuna1 ha detto:

    Mio nipote 5 ore per un tampone…hanno organizzato una partita di pallone che tu ci creda o no. Alla faccia del contagio…ma si può! E’ incavolato nero.

    Piace a 1 persona

  11. silvia ha detto:

    Sicuramente troppe!

    Piace a 1 persona

  12. vittynablog ha detto:

    Con questo Covid le facciamo da tutte le parti….aiuto, non se ne può piùùùùùùùù!!!!! 😦

    Piace a 1 persona

  13. vincenza63 ha detto:

    Farci continuamente sperimentare l’attesa forzata della coda ci fa sentire impotenti e sottomessi.
    Questo è uno strumento di potere.

    Piace a 1 persona

  14. La Grazia ha detto:

    Se dormi 8 ore al giorno hai dormito un terzo della tua vita 90 quindi steso 30 a zzzzz 🛌 sottrai le code per tampone e vac e le arrabbbiature

    Piace a 1 persona

  15. Paola B ha detto:

    Quelle che sopporto meno sono le code in auto. Le altre le faccio solo se sono indispensabili (purtroppo capita!) Sono d’accordo con Raffa, gli italiani hanno un po’ imparato a stare in coda

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...