Il bar che non frequento più

Fino all’arrivo del Covid ho frequentato in pausa pranzo un bar dove uno dei titolari era sordo come una campana.
Nonostante ci fossero in totale solo 6-7 tavoli (dunque molto pochi) riusciva a confondere le ordinazioni, e comunque sbagliava a portarti le cose anche se eri l’unico cliente. Il fatto è che non capiva, ed invece di chiederti conferma, faceva di testa sua.
E così acqua gasata al posto della naturale, tramezzino al tonno al posto di quello al prosciutto, panino con la cotoletta al posto di quello con la porchetta. E così via.

Io lasciavo perdere, non è che sbagliasse tutti i giorni, e comunque per me una cosa vale l’altra, non mi scompongo mai per cose così futili.
Qualche altro avventore invece si faceva portare l’ordinazione corretta, facendo notare l’errore.

Non frequento più questo bar.
Da un lato il Covid mi ha fatto ripensare alla frequentazione di locali pubblici di questo tipo, con tavolini troppo vicini tra loro.
In secondo luogo, i prezzi erano cresciuti a dismisura, ed ormai non ci andavo più di una volta alla settimana. Non aveva senso pagare un panino 6-7 Euro o un tramezzino 2 Euro o quasi, per capirci
Per finire è venuta a mancare la compagnia dei colleghi, dato che solitamente eravamo in 4, ma ora 2 di loro sono andati in pensione e non sarebbe più la stessa cosa.

Questa voce è stata pubblicata in blog life, lavoro e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

39 risposte a Il bar che non frequento più

  1. zipgong ha detto:

    Se vieni a mangiare da me ti faccio prezzi concorrenziali. Iva e viaggio a/r escluso.
    John Montagu, IV conte di Sandwich

    Piace a 1 persona

  2. Daniela ha detto:

    ormai il costo di un panino supera quello di un piatto unico ricco e decisamente meno “stopposo”, a parte il mozzapomodoro preso al volo nelle soste di viaggio evito al massimo il consumo al bar, di cui oltretutto non sono mai stata gran frequentatrice

    Piace a 2 people

  3. paolapioletti ha detto:

    Hai fatto bene sono soldi buttati via, quando è troppo non ne vale la pena

    Piace a 1 persona

  4. Il covid ha cambiato qualche nostra abitudine…

    Piace a 1 persona

  5. Vittorio ha detto:

    non c’è nulla di male a mangiare da solo
    tranquillità, nessuna chiacchiera banale

    Piace a 4 people

  6. low profile ha detto:

    Io da sola sono sempre andata ovunque: cinema, ristorante, bar…
    I prezzi sono stati aumentati ovunque purtroppo e sarà sempre peggio. Per chi va in vacanza, poi, è un disastro.

    Piace a 2 people

  7. Evaporata ha detto:

    Ormai qualunque cosa è aumentata di prezzo, anche là dove non ne esiste ragione.

    Piace a 2 people

  8. wwayne ha detto:

    I prezzi sono cresciuti a dismisura non soltanto nel tuo bar, ma in tutti i bar, i ristoranti, gli alberghi e i bagni d’Italia. In parte perché la guerra in Ucraina ha causato un rincaro delle materie prime, in parte perché i gestori dei locali hanno usato questo rincaro come pretesto per gonfiare i prezzi oltre misura e rifarsi così delle perdite di 2 anni di covid. Ma i clienti non sono scemi, e soprattutto non navigano nell’oro: di conseguenza se esageri nel gonfiare i prezzi non fai aumentare gli incassi, ma anzi li fai diminuire, perché i clienti ti mandano a quel paese e cercano qualcuno che li ha gonfiati meno di te.
    Ad esempio, 7 euro per un panino è un prezzo veramente osceno. A quella cifra in Toscana (non in Calabria, in Toscana) ti mangi una pizza al ristorante, e faccio presente che la pizza è un piatto molto più elaborato del panino, sia come materie prime che come preparazione.
    P.S.: Sto leggendo il libro di Iva Zanicchi, e contro ogni previsione si sta rivelando bellissimo. Ti dico solo questo: sono in vacanza sulle Dolomiti, e stamani ho deciso di restare tutta la mattina in albergo per leggere più pagine possibili. Non riesco a staccarmi.

    Piace a 2 people

  9. valy71 ha detto:

    Sì, in queste cose la compagnia è fondamentale.

    Piace a 1 persona

  10. vittynablog ha detto:

    Mi sembra che stiano tutti più o meno cercando di arraffare il più possibile. Forse è il timore di nuove chiusure, o le incognite della guerra… però vedo un grande approfittarsi in giro con aumenti ingiustificati. Gira e rigira, siamo sempre noi i polli da spennare!! Hai fatto benissimo a non frequentare più quel bar. Se facessero tutti così, si darebbero una regolata . abbasserebbero i prezzi e si terrebbero stretti i clienti!!

    Piace a 1 persona

    • Kikkakonekka ha detto:

      Il fatto è che tutti i bar/mense della zona hanno aumentato i prezzi a dismisura. E noi NON abbiamo i buoni pasto.
      La mensa di nuova apertura proprio di fronte al mio ufficio, fa pagare 5 Euro una insalata semplice, se poi vuoi aggiungere ingredienti (tonno, uova, etc) arriva a costare 7-8 Euro. Ed è solo una insalata.

      "Mi piace"

  11. Neogrigio ha detto:

    il covid ha cambiato tutto

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...