Hans Island: l’isola delle bottiglie

Hans Island: si tratta di un isolotto roccioso disabitato grande poco più di 1 Kmq, posizionato tra il Canada e la Groenlandia (governata dalla Danimarca), che da decenni fa “litigare” tra loro le due nazioni che se lo contendono.

Basti pensare che nel 2012 Canada e Danimarca hanno definito anche a livello cartografico il confine geografico lungo lo stretto di Nares, ma senza definire l’assegnazione (o la suddivisione) dell’isolotto stesso.

Il Canada afferma che Hans Island venne scoperta da un esploratore britannico ed appartiene geologicamente al Canada.
La Danimarca rivendica l’isola dicendo che è stata da loro scoperta nel 1852.

Accade dunque che, dagli anni ’80 in poi, sia gli equipaggi navali canadesi che quelli danesi abbiano iniziato a lasciare sulla superficie dell’isola bottiglie di liquori nazionali come simbolo di rivendicazione dell’isola: i canadesi lasciano bottiglie di Canadian Club (tipico whisky canadese), i danesi bottiglie di Schnapps (liquore d’erbe).

A volte, oltre alle bottiglie, gli equipaggi per far dispetto piantano anche una bandiera o canadese o danese, che l’equipaggio successivo rimuove per piantare la propria.

Le nazioni continuano a dialogare per la attribuzione dell’isola, senza tuttavia aver ancora raggiunto alcun accordo, se non quello di installare sul suolo della Hans Island un rilevatore per le condizioni climatiche e meteorologiche.

Questa voce è stata pubblicata in geografia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

38 risposte a Hans Island: l’isola delle bottiglie

  1. Vittorio ha detto:

    Potrebbero disputarsela a birra e salsicce

    Piace a 4 people

  2. zipgong ha detto:

    Strano che non sia spuntato qualche movimento indipendentista.

    Piace a 2 people

  3. R.A.F. ha detto:

    Guardandola, non credo che scoppierà mai una guerra per la sua conquista. A meno che non scoprano qualcosa nel sottosuolo…

    Piace a 1 persona

  4. valy71 ha detto:

    Un isolotto per la raccolta del vetro

    Piace a 1 persona

  5. luisa zambrotta ha detto:

    Ma che storia interessante!!!

    Piace a 1 persona

  6. Io ci farei una pista per le biglie…

    Piace a 1 persona

  7. 2010fugadapolis ha detto:

    Ok. Lo voglio. Me lo prendo io e gli levo l’imbarazzo.

    Piace a 1 persona

  8. lezzy ha detto:

    Beh, vista la posizione ed il via vai che avviene in quel tratto di mare, io ci farei un casello marittimo … Oppure, un centro di detenzione estivo, per politici marci

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...