Archivi categoria: saturday pop

Saturday Pop on Sunday. Artisti vari. Canzoni transgender parte 2 di 2

Come abbiamo visto ieri, anche il mondo della musica ha trattato il tema della transessualità. La canzone più famosa è senza dubbio “Walk On The Wild Side” di Lou Reed, ma molti altri brani di altri artisti si sono addentrati … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , , , , , , , | 33 commenti

Saturday Pop. Lou Reed: “Walk On The Wild Side” (canzoni transgender parte 1 di 2)

I benpensanti se ne facciano una ragione: la sessualità non viene più vissuta solamente nel tradizionale rapporto uomo/donna, e il rapporto omosessuale è oramai sdoganato a più livelli e non più taciuto o nascosto. Ma esiste anche un altro aspetto … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , , | 39 commenti

Saturday Pop. The Rolling Stones: “Anybody Seen My Baby?”

Difficile eguagliare i record di vendite dell’album precedente del 1994, intitolato “Voodoo Lounge”. Ma i Rolling Stones ci provano, e nel 1997 il nuovo album “Bridges to Babylon” è preceduto dal singolo intitolato “Anybody Seen My Baby?”. La canzone venne … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , , , , | 21 commenti

Saturday Pop on Sunday. Eminem: “Stan”

Storia vera. Stanley “Stan” Mitchell è un grandissimo fan di Eminem, e gli scrive decine e decine di lettere. Non ricevendo mai risposta il proprio tono diventa sempre più aggressivo e sempre più ossessionato. Ad un certo punto Stan invia ad … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , , , | 32 commenti

Saturday Pop. Dido: “Thank You”

Florian Cloud de Bounevialle O’Malley Armstrong, questo il suo vero nome che lei tuttavia non ha mai apprezzato molto, facendosi chiamare Dido (dalla regina Didone di Cartagine) sin da bambina. Non è andata molto meglio al fratello, battezzato Rowland Constantine … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , , , , , , | 16 commenti

Saturday Pop. Guesch Patti: “Etienne”

Patricia Porasse (nome d’arte Guesch Patti) studia danza classica sin da bambina, per poi virare verso la danza contemporanea all’età di 16 anni. A 18 anni (siamo nel 1964) fonda un duo musicale insieme al pianista Yves Gilbert, ma il … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , | 16 commenti

Saturday Pop. Coldplay: “Viva La Vida”

L’album “X&Y” del 2005 aveva venduto oltre 13 milioni di copie, ma la voce del possibile scioglimento dei Coldplay continuava a filtrare come uno spiffero indesiderato. Lo stesso Chris Martin aveva lasciata aperta la porta per un suo disco solista, … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , | 15 commenti

Saturday Pop. Rick Astley: “Never Gonna Give You Up”

1987, siamo nel pieno boom del brit-pop, la musica inglese invade TV e radio anche grazie ai canali tematici (MTV e Video Music in particolare) e tra i nuovi divi del momento spicca il giovane Rick Astley, 21enne dotato di … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , , | 19 commenti

Saturday Pop. Spice Girls: “Wannabe”

In seguito ad un annuncio sul settimanale “The Stage”, vennero scelte 5 ragazze dalle caratteristiche fisiche molto diverse tra loro per creare un gruppo musicale adatto ad un pubblico giovanile. Il gruppo venne chiamato “Touch”. Dopo il cambio di una … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , | 12 commenti

Saturday Pop. Prince: “Sign “O” The Times”

Eclettico polistrumentista, per questo brano Prince modifica le proprie abitudini musicali ed abbraccia il sintetizzatore Fairlight del quale utilizza i suoni e gli effetti pre-programmati, senza neppure crearne di nuovi. Ne nasce questo brano altamente elettronico, cui viene aggiunto a … Continua a leggere

Pubblicato in saturday pop | Contrassegnato , , | 12 commenti