Regista per un giorno #3

Vincere un Oscar come miglior regista è il mio sogno nel cassetto.
Per questo motivo nella mia rubrica “Regista per un giorno” cerco di lanciare idee per il grande schermo adatte ad un pubblico eterogeneo ma esigente.
Beh, non tanto esigente; diciamo piuttosto per un pubblico che si sa accontentare.
Dopo l’enorme successo delle pubblicazioni 1 e 2, ecco le mie nuove proposte, con i film che tutti voi vorreste poter vedere al cinema.
Anche solo per potervi lamentare di aver buttato via 8 Euro del biglietto e 5 Euro per i popcorn.

Film #1: “Sound”
Trama: Tratta da una storia vera. Lucy è una bambina nata sorda: la sua vita e la sua crescita fino all’operazione che le donerà l’udito all’età di 3 anni. Le scene in prima persona non hanno audio, dopo l’operazione l’audio ritorna. Ogni seggiolino del cinema verrà dotato di bacinella per le copiose lacrime di gioia che verranno versate quando Lucy sentirà la voce della mamma e un’aria di Mozart. La bambina impara tardivamente a parlare ma non avrà
alcun problema di apprendimento. Il film termina mentre Lucy all’età di 6 anni entra in classe per il primo giorno di scuola
Note: La sigla finale presenta la vera “Lucy” mentre parla del suo problema, con fotografie di quand’era piccola
Colonna sonora: Simon and Garfunkel (quelli di “Sounds of Silence”, per capirsi)

Film #2: “Mamma Tua!”
Trama: In un condominio una mamma casalinga svolge i lavori domestici canticchiando ad alta voce gli Abba, e nessuno la sopporta. L’odio tuttavia alla fine si dipana, dato che la mamma canterina  si cimenterà in un concerto di beneficienza per raccogliere i soldi necessari per sistemare il condominio.
Colpo di scena finale. Il marito ha un’occasione di crescita professionale e la famiglia si trasferisce in un’altra città andando a vivere in una villetta autonoma, dove la mamma potrà cantare a squarciagola senza disturbare più nessuno
Note: attrice protagonista Serena Autieri
Colonna sonora: Abba

Film #3: “Newborn – La Rinascita”
Trama: In un futuro molto lontano l’umanità è composta solo da donne, e la sopravvivenza del genere umano è garantita da migliaia di miliardi di spermatozoi congelati. A causa di un attacco informatico, tuttavia, le centrali di raccolta del seme vanno in corto circuito e il prezioso materiale organico viene perso. Il genere umano scomparirà? La ricerca di un esemplare maschile diviene serrata, ma non se ne trova nessuno dopo la spietata
pulizia etnica fatta centinaia di anni prima. Ma ecco la scoperta sensazionale: in una sperduta località brasiliana, in un piccolo mondo che non vede quasi mai la luce del sole, una tribù di circa 40 elementi continua la propria vita come se nulla fosse. Tra di essi una ventina di maschi, che diventeranno i progenitori di una nuova umanità. Da quel momento nessun individuo maschile verrà più soppresso
Note: atmosfera cupa alla “1984”, società gerarchica di sole donne governata a livello mondiale da una tiranna, che alla fine verrà uccisa. Immancabile cameo di Morgan Freeman
Colonna sonora: Muse

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in blog life e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

24 risposte a Regista per un giorno #3

  1. lali1605 ha detto:

    Io voto per la rinscita…..sei fantastico!!! ahahahah…per la colonna sonora boh…morricone…???? NO????

    Liked by 1 persona

  2. indianalakota ha detto:

    Allora se faranno film con i miei libri voglio te come regista!

    Liked by 1 persona

    • kikkakonekka ha detto:

      Scherzi a parte, io conosco personalemente (e sono in amicizia) con una regista ‘dilettante’. Produce cortometraggi e brevi documentari, spesso di ispirazione comica. Ha provato (e sta provando) in tutti i modi di avere uno script su cui lavorare o un ingaggio da una casa di produzione, ma è difficilissimo (specialmente rimanendo a PAdova, lontano da Milano e Roma).

      Liked by 1 persona

  3. 76sanfermo ha detto:

    Voto per l’ultimo. (Non sopporterei un mondo di sole donne)…..
    Vedo grosse difficoltà nella realizzazione , pero’…..

    Ti auguro di sfondare, ad ogni modo!!

    Liked by 1 persona

  4. Neogrigio ha detto:

    di cosa ti fai quando partorisci ste idee?? 🙂

    Liked by 1 persona

  5. Dora Buonfino ha detto:

    Chissà che ben presto di maschi non ce ne saranno più davvero. Sembra che la fertilità maschile stia dimuendo, sostituita da un sempre maggiore dominio femminile…

    Liked by 1 persona

  6. alessialia ha detto:

    Ussignur!
    Fighissima.l’ultima…
    Pensa che ansia tutte donne!
    La prima mi ha emozionato!

    Liked by 1 persona

  7. gaberricci ha detto:

    La seconda pensavo (speravo!) degenerasse in una magnifica commedia nera!

    The winner takes it all!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...